Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PORTOFERRAIO11°16°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 08 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni alla Prima della Scala: «Sono incuriosita, è la mia prima volta»

Attualità martedì 24 marzo 2015 ore 09:52

"Ancora problemi per la continuità territoriale"

E' la denuncia del comitato "Per un'isola meno isolata" che, dopo due anni di attività, riscontra gli stessi problemi nei collegamenti marrittimi



PORTOFERRAIO — Il Comitato “Per un’isola meno isolata”, giunto al termine della seconda stagione invernale da quando è sorto, deve purtroppo ammettere, con grande amarezza, che nessuno dei problemi sollevati, legati al malfunzionamento dei trasporti marittimi durante l’inverno, ha avuto soluzione. 

"In particolare, anche quest’anno, con il sopraggiungere della stagione turistica, tutte le questioni relative ai disagi degli Elbani durante il periodo invernale, verranno dimenticate fino al prossimo ottobre. I principali problemi di cui il comitato si è fatto portavoce (utilizzo di navi piccole e inadeguate per le prime ed ultime corse della giornata; mancate partenze dei traghetti non motivate da effettive condizioni di mal tempo, in particolare quelle del Bastia delle ore 6,30; ingiustificato ritardo rispetto all’ora di viaggio prevista; assenza di coordinamento delle navi con gli orari dei treni in partenza a Piombino; e molti altri disservizi che si verificano durante l’inverno) sono stati affrontati in molte sedi, tuttavia senza alcun risultato.

In primo luogo, occorre evidenziare come l’impegno delle compagnie marittime, apparso anche sui quotidiani, che le piccole navi sarebbero state utilizzate ad orari diversi rispetto alle prime e ultime corse, non è mai stato mantenuto. In seguito, il comitato ha partecipato a vari sedi istituzionali come la Conferenza dei Sindaci e l’Osservatorio provinciale per i trasporti marittimi, sedi nelle quali, da parte degli amministratori sono state fatte promesse di interessamento alla questione dei trasporti marittimi, che però non si sono mai concretizzate. 

Perseverando tale stato di indifferenza, è stata inviata a tutti i sindaci Elbani, nel mese di gennaio, una lettera raccomandata affinché prendessero a cuore questa situazione disagiata dei trasporti e si impegnassero a trattare con le compagnie per un miglioramento del servizio a beneficio della comunità Elbana. 

A tale lettera raccomandata, purtroppo, risultano avere risposto, confermando di volersi impegnare, soltanto i sindaci di Campo nell’Elba, di Rio Marina, di Porto Azzurro e di Marciana. Ora più che mai siamo in una fase di estrema confusione a seguito dell’entrata in scena della compagnia Toscana di Navigazione e, dunque chiediamo fin d’ora che, senza attendere il prossimo autunno, si cominci fin d’ora da parte degli amministratori, a cooperare per risolvere i problemi invernali legati ai trasposti marittimi e garantire la continuità territoriale".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto questa mattina poco prima delle 7 nel territorio di Campo nell'Elba ed ha coinvolto una donna con la figlia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Attualità