QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 14°16° 
Domani 14°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 21 marzo 2019

Attualità mercoledì 23 dicembre 2015 ore 18:14

A Capoliveri ci si potrà sposare anche in spiaggia

La giunta guidata dal sindaco Barbetti ha deciso di aprire ogni luogo del Comune alle celebrazioni nuziali che avranno valenza ufficiale propria



CAPOLIVERI — A Capoliveri via libera ai matrimoni in ogni luogo del territorio comunale, anche in riva al mare. La giunta guidata dal sindaco Ruggero Barbetti ha deliberato il provvedimento che consente alle coppie di nubendi che vogliono sposarsi secondo il rito civile di convolare a nozze scegliendo una location più suggestiva e romantica per pronunciare il proprio “sì”.

Il matrimonio civile in location diversa dalla casa comunale potrà quindi essere celebrato in area demaniale che sia stata affidata in concessione a privati e che costituisca pertinenza di strutture ricettive o di esercizi pubblici nonché nelle strutture ricettive ed esercizi pubblici in genere, nei parchi ovvero in immobili privati oppure in luoghi di pregio storico e ambientale e negli agriturismi. In pratica in ogni luogo del territorio comunale, previo parere favorevole della giunta comunale. 

A dire il vero il Comune di Capoliveri ha sempre dimostrato nel corso degli anni una certa sensibilità sul tema delle celebrazioni dei matrimoni. La scorsa estate proprio la spiaggia di Morcone era stata scelta da una coppia di sposi per le proprie nozze civili e la notizia aveva fatto eco sui giornali locali e non, mentre proprio il sindaco Ruggero Barbetti nel 2010 è stato il celebrante del matrimonio fra sub, tutto rigorosamente sott’acqua e con muta, finito addirittura nel libro dei Guinnes dei primati per il gran numero di divers partecipanti all’evento (ben 261).

L’atto di Giunta n. 246 del 6 agosto 2015 aggiunge, però, un’importante novità al matrimonio civile a Capoliveri: infatti la celebrazione in luoghi diversi dalla sede comunale, previamente individuati sarà a tutti gli effetti ufficiale, poiché avrà pieno valore giuridico.

In pratica, grazie a questa delibera il rito civile non dovrà essere effettuato anche nella sede comunale per avere validità. 

A breve, a questo scopo, il comune di Capoliveri emanerà un “Avviso pubblico – spiega la delibera - rivolto ai concessionari di spiagge demaniali di pertinenza di strutture ricettive e/o esercizi pubblici, nonché ai proprietari di strutture ricettive ed esercizi pubblici in genere, parchi, ovvero immobili privati oppure luoghi di pregio storico e/o ambientale ed agriturismi a proporsi per destinare una porzione degli spazi di cui sono titolari, fino ad un massimo di 25 mq preventivamente individuati” per la celebrazione dei matrimoni civili. 

Successivamente, il Comune provvederà a redigere l’elenco ufficiale dei siti idonei alla celebrazione del rito nuziale civile con valore giuridico che darà la possibilità alle coppie pronte a pronunciare il fatidico sì, di scegliere la location ideale per le loro nozze.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Sport