Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:52 METEO:PORTOFERRAIO13°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 29 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il Texas prima e dopo gli incendi, la devastazione vista dal satellite

Attualità lunedì 02 settembre 2013 ore 11:25

"Una giornata di digiuno e preghiera per la pace", la lettera del coordinamento enti locali ai sindaci



ISOLA D'ELBA - L' appello dalla Santa Sede a pregare per la pace nel mondo è stato colto dal Coordinamento nazionale degli enti locali per la pace e i diritti umani ed è stato così inoltrato ai rappresentanti degli otto comuni dell'Isola d'Elba. Nella missiva inviata ai sindaci il Presidente nazionale del coordinamento richiama il discorso del Papa e l'invito dello stesso ad aderire per il prossimo 7 settembre ad una giornata di digiuno e preghiera per la pace in Siria, Medio Oriente e nel mondo intero. L'invito è rivolto a tutti i credenti - scrive Marco Vinicio Guasticchi presidente del Coordinamento nazionale - ma anche a tutti gli uomini e le donne di buona volontà. L'appello del Papa interpella anche le istituzioni e tutti i suoi massimi responsabili sottolineando i seguenti punti:1. "Mai più la guerra! Non è mai l'uso della violenza che porta alla pace. Guerra chiama guerra, violenza chiama violenza!"2. Ferma condanna dell'uso delle armi chimiche. 3. Appello alle parti in conflitto "perché ascoltino la voce della propria coscienza, non si chiudano nei propri interessi e intraprendano con coraggio e con decisione la via dell'incontro e del negoziato, superando la cieca contrapposizione."4. Appello alla Comunità Internazionale "perché faccia ogni sforzo per promuovere, senza ulteriore indugio, iniziative chiare per la pace in quella Nazione, basate sul dialogo e sul negoziato, per il bene dell'intera popolazione siriana."5. Appello affinché "non sia risparmiato alcuno sforzo per garantire assistenza umanitaria a chi è colpito da questo terribile conflitto, in particolare agli sfollati nel Paese e ai numerosi profughi nei Paesi vicini."6. Appello affinché "agli operatori umanitari, impegnati ad alleviare le sofferenze della popolazione, sia assicurata la possibilità di prestare il necessario aiuto." Raccogliendo questo appello - prosegue la missiva del coordinamento ai sindaci - data la gravità del momento, La invito ad aderire alla Giornata nei modi e nelle forme che riterrà più opportune.I

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La presidente della Pubblica Assistenza Capoliveri spiega quanto accaduto sul porto di Piombino ad un mezzo con due pazienti oncologici a bordo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

STOP DEGRADO