QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 21°21° 
Domani 22°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 29 agosto 2016

Attualità martedì 19 gennaio 2016 ore 19:05

Sulle luminarie chiude il vicesindaco

Il vicesindaco Roberto Marini risponde agli attacchi della consigliere Giuzio sull'argomento luminarie: "Polemica ridicola della minoranza"

PORTOFERRAIO — "Prima l’albero e la luminaria rimanevano tutto l’anno per un pasticcio amministrativo meritevole di cotanto intervento, poi la consigliera di minoranza Giuzio, già il giorno dopo al suo articolo, si è accorta che, come da accordi presi con la Pro loco, l’albero è stato regolarmente tolto dalla piazza nella giornata di ieri: le stelle non ci sono più". 

Roberto Marini torna sulla questione luminarie e risponde agli attacchi della minoranza: "Nonostante questo, la consigliera di minoranza Giuzio, smentita dai fatti, tiene il punto e non ci vede chiaro. Nel suo intervento precedente parlava di due delibere di cui una non ancora pubblicata sul sito, in quello odierno, invece, si parla di una delibera con parere favorevole e di una determina dirigenziale, entrambe pubblicate.

Ma tra due delibere, cioè due diversi atti di indirizzo della giunta, e una delibera e una determina la situazione è ben diversa. C'é una bella differenza. Nonostante questo errore di fondo, nonostante l’albero di Natale sia stato regolarmente rimosso, nonostante la luminaria sia spenta, insomma nonostante tutto la Giuzio tiene il punto e ritiene l’argomento meritevole anche di un altro intervento". 

"Il caso è serio e forse necessita addirittura di un chiarimento legislativo ad hoc da parte del Presidente del Consiglio Renzi - ironizza Marini - in occasione dell’annunciato atto sulla Pubblica Amministrazione. 

E’ proprio il caso di commentare che la polemica non è solo strumentale e inutile, ma visti i fatti e gli articoli dedicati, anche alquanto ridicola. Relativamente al punto di lettura della Gran Guardia nulla toglie a questa amministrazione di destinarlo ad altro servizio".

Tag