QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 20°24° 
Domani 19°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 01 ottobre 2016

Politica martedì 19 gennaio 2016 ore 12:29

Continua la polemica sulle luminarie

Dopo la risposta del vicesindaco Marini che ne annunciava lo spegnimento, il consigliere Giuzio commenta: "Fanno marcia indietro perchè scoperti"

PORTOFERRAIO — Non si placa la polemica politica sulle luminarie di Natale a Portoferraio. Dopo l'intervento del vicesindaco Roberto Marini che ne annunciava lo spegnimento e invitava la minoranza a occuparsi di questioni più urgenti, ecco la risposta del consigliere Antonella Giuzio: "Si ringrazia il vicesindaco Marini per il suo intervento in merito alla questione della luminaria. Cogliamo l’occasione per condividere con lui l’opportunità di lasciare le luci accese per tutto il mese di gennaio, come fanno le grandi città come Montecatini e Livorno, peccato che nel caso di Portoferraio non sia stato una scelta ma guazzabuglio amministrativo". 

"La delibera che fino a ieri (oggi è misteriosamente scomparsa) tutti potevano vedere sul sito del comune la N° 255 del 1.12.2015 parla di montaggio e smontaggio con date precise (8 dicembre – 9 gennaio), esprimendo con chiarezza le intenzioni dell’amministrazione comunale che non erano certo quelle di mantenere gli allestimenti fino al 31 gennaio. Ma si può sempre cambiare idea".

“Polemica inutile e strumentale si dice, certo, perchè solleva un piccolo problema che lo stesso Marini ha cercato di minimizzare nel suo intervento - precisa ancora Giuzio - lo smontaggio dell’albero era a carico della pro loco, che tempestivamente sollecitata nella giornata di lunedi ha subito iniziato i lavori, poi ha parlato di spegnimento delle luci (non smontaggio) perché la luminaria verrà forse spenta ma non smontata.

In quanto ad atti amministrativi, i soli che possono autorizzare delle prestazioni di servizio per il comune, contrariamente a quanto dice Marini ne esistono non uno ma due : la delibera 255 del 1.12.2015 con incarico complessivo di 23mila euro e la determina dell’area 3 N° 365 del 3.12.215 dove si ordina alla ditta il solo montaggio e la fornitura della luminaria aggiuntiva per un importo complessivo di 17mila euro". 

"Contestualmente - conclude il consigliere di opposizione - si chiede inoltre di attendere ulteriori comunicazioni per lo smontaggio e di non provvedere a farlo come di consueto al termine delle festività. Insomma un pasticciaccio al quale si cercherà di porre rimedio, soprattutto ora che la questione è diventata di dominio pubblico". 

"In merito al punto di lettura presso la sala della Gran Guardia - incalza l'ex assessore - certo che l’amministrazione comunale può decidere di trasformarlo in qualcosa di altro (punto informazioni lo è già stato in passato durante il periodo estivo in collaborazione con la Provincia di Livorno) , ma anche in questo caso non sarebbe stato male informare la cittadinanza che il servizio di lettura veniva sospeso, anzi cancellato dal 1 gennaio 2016. 

Chi vuol leggere i quotidiani può farlo al bar e le riviste le può comodamente consultare in biblioteca al 3° piano del centro culturale De Laugier. Ma forse i cittadini non si sono fatti sentire abbastanza dall’amministrazione, altrimenti ne avrebbe sicuramente tenuto conto. Anche in questo caso non si tratta di ritardi nella fornitura di un servizio di pubblica utilità, ma di una precisa e chiara volontà dell’amministrazione di fare altro e intanto nell’attesa non si fa niente". 

"Polemica inutile e strumentale - chiosa Giuzio - si lamenta il vicesindaco Marini: sulla strumentalità parlano gli atti, sulla inutilità parlano i fatti".

Tag