QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 25°26° 
Domani 25°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 27 giugno 2017

Cronaca mercoledì 19 ottobre 2016 ore 10:55

Tassa di sbarco, si valuta l'aumento solo d'estate

L'indicazione emersa dalla riunione dell'Ancim è quella di un aumento solo nei mesi estivi, i sindaci ne discuteranno già domani

MARCIANA MARINA — L'attesa riunione dell'Ancim ha fornito una probabile modifica all'applicazione del contributo di sbarco anche per l'Elba. Nella riunione romana, presente il sindaco Andrea Ciumei che ne è vice presidente, uno dei punti più importanti all'ordine del giorno era proprio la possibilità, e soprattutto le modalità, di applicazione futura del contributo di sbarco.

Detto che una regolamentazione definitiva si avrà solamente quando verranno emesse le disposizioni attuative della nuova legge di stabilità, i rappresentanti delle isole minori, hanno prodotto un'interpretazione generale per tutti i comuni interessati e che porterebbe alla possibilità di aumento, nel caso dell'Elba da 1,50 a 3,50 euro, solo per un periodo limitato di tempo.

Periodo che, ovviamente, coinciderebbe con i mesi principali della stagione estiva durante i quali si concentra il maggiore afflusso turistico. "Penso che sia anche un'interpretazione corretta da dare alla legge - commenta lo stesso Ciumei - un contributo di sbarco minore nei mesi non propriamente estivi potrebbe aiutare il processo di allungamento della stagione al quale puntiamo".

Il gettito che entrerebbe nelle casse della Gestione Associata del Turismo, e di conseguenza in quelle dei comuni elbani, non sarebbe molto minore e, se pure con qualche aggiustamento, potrebbero rimanere in piedi i progetti comprensoriali del canile e dell'ambulatorio veterinario inseriti di recente nella GaT.

La proposta verrà discussa già domani, 20 ottobre, dai sindaci elbani invitati all'assemblea annuale dell'associazione albergatori, sarà quello il primo appuntamento informale, in attesa della convocazione della Gestione Associata, in cui verranno sondati gli animi sulla diversa modulazione del contributo di sbarco.

Dall'assemblea dell'Ancim sono emerse altre indicazioni. Una su tutte la possibilità di anticipare la disciplina della finanziaria procedendo già adesso, per il 2017, alla modifica del regolamento che regola il contributo di sbarco da parte dei comuni interessati.

Una bozza di regolamento generale, valido per tutte le isole minori, è stato licenziato dall'Ancim e verrà inviato a tutti i sindaci affinchè venga valutato: "E' un passo per avere una base normativa simile fra le varie isole minori - spiega Ciumei - ovviamente ogni isola apporterà le modifiche che sono proprie in base alla situazione particolare".

"Abbiamo anche deliberato una richiesta - conclude il sindaco di Marciana Marina - che verrà inviata ai parlamentari di riferimento delle isole minori affinchè vengano previste nella legge di stabilità delle deroghe per i territori insulari minori, penso ai paletti per le assunzioni nel pubblico impiego o alle norme che regolano l'uso del territorio, più in generale una serie di deroghe alle quali attingere da parte di realtà particolari quali siamo noi che viviamo un'isola".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag