QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 12°14° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 08 dicembre 2016

Cronaca lunedì 07 marzo 2016 ore 14:38

Saltano i Giochi delle Isole

Le amministrazioni comunali non hanno versato i contributi promessi e il comitato elbano ha dovuto disertare la manifestazione per i giovani sportivi

PORTOFERRAIO — Bandiere delle tre api portate con orgoglio dai giovani atleti elbani, ragazzi e famiglie in festa per i risultati raggiunti, associazioni sportive che vedono premiato il lavoro di un anno. Tutto questo è andato in scena nel 2015 con i Giochi delle Isole che si sono tenuti alle Azzorre e nei quali il movimento sportivo elbano ha dato bella prova di sè. Tutto questo non si ripeterà nel 2016 per un debito di poco meno di 20mila euro che il comitato organizzatore ha con il governo delle Azzorre e con il Coji, il comitato organizzatore centrale.

Soldi mai arrivati in gran parte dagli enti pubblici: i Comuni elbani (non tutti) avevano promesso e firmato impegni di finanziamento che non sono stati rispettati e, se non viene saldato il debito dello scorso anno, non sarà possibile iscriversi alla manifestazione di quest'anno. Rimettete palloni, costumi, racchette e quant'altro nella borsa ragazzi, non se ne fa di nulla.

E' questo lo sconcertante allarme che Claudio Bianchi e i rappresentati delle associazioni sportive elbane hanno voluto lanciare questa mattina. Il comitato è scoperto per 21.637 euro, di cui 7.200 da dare al Coji in qualità di membro attivo, 12.960 al governo delle Azzorre per i costi di soggiorno, 331 euro alla Giannini Minerali per le medaglie e 1.145 euro per i rimborsi alla delegazione.

I Comuni elbani si erano impegnati, in varia misura, a contribuire ai costi della spedizione elbane che l'anno scorso fu di 55 elementi rappresentanti 5 sport (calcio,rugby,volley, judo e nuoto, ma restarono fuori le rappresentative di tennis, vela, ginnastica e atletica): un impegno complessivo di 18.000 euro ma, a oggi, ne sono arrivati solo 4.600.

Hanno mantenuto fede alla parola solo Campo nell'Elba, Porto Azzurro (in parte) e Rio Marina. Nota a parte merita Marciana Marina che già dallo scorso anno mise in chiaro che non avrebbe contribuito.

"Il 13 febbraio scorso - ha spiegato Claudio Bianchi - abbiamo dovuto prendere atto della situazione e avvertire le associazioni che se i Comuni non onorano gli impegni, non sarà possibile partecipare alla manifestazione. Ci spiace per i ragazzi che ci tengono molto e si preparano tutto l'anno per questo appuntamento ma è giusto che si sappia come stanno le cose".

Il termine per l'iscrizione è scaduto da tempo: "Ma se saldassimo i debiti del 2015 - continua Bianchi - ci accoglierebbero a braccia aperte. Certo stiamo facendo una brutta figura, pensare che sia nel 2009 che nel 2016 ci eravamo candidati per ospitare la manifestazione all'Elba. Così perdiamo di credibilità".

Una situazione che manda su tutte le furie Andrea Tozzi, fiduciario Fin e responsabile della scuola di nuoto: "Non ho mai trovato una situazione come quella elbana - ha commentato facendosi portavoce delle associazioni presenti - abbiamo delle eccellenze in questo campo ma non riusciamo a fare sistema nemmeno nell'unica manifestazione internazionale alla quale partecipiamo di diritto. Forse non ci meritiamo di andare ai Giochi".

"L'unica speranza che ci rimaneva - conclude Bianchi - era rivolgerci alla Gestione Associata del Turismo ma in questo momento non penso sia possibile data la situazione".

Resta aperto anche il fronte sugli sponsor privati: "L'anno scorso e quello prima siamo riusciti a andare alle Azzorre e in Corsica grazie al contributo fondamentale di Toremar e Moby e si sono resi disponibili a contribuire anche a questa spedizione ma se prima i Comuni non mantengono gli impegni non è possibile andare avanti".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag