QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 23°23° 
Domani 22°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 16 luglio 2018

Politica sabato 17 marzo 2018 ore 02:05

"Bene il passo indietro, ora facciamo squadra"

Luciano Rossi e Mario Ferrari

Il sindaco commenta positivamente la decisione di Rossi, e aggiunge: "Non prenderò decisioni che possano danneggiare la partecipata o il comune"



PORTOFERRAIO — “Tutelare la Cosimo de’ Medici non deve necessariamente significare privarsi di un bene che non è un banalissimo bene immobiliare ma è qualcosa di proprietà della intera città di Portoferraio”. Il sindaco Mario Ferrari, intervenendo al termine della conferenza stampa tenuta dal suo consigliere comunale Luciano Rossi, con la minaccia di dimissioni poi congelate, è sembrato dunque allinearsi sulle posizioni del Presidente del Consiglio Comunale.

“Quando Rossi mi ha comunicato questa sua decisione – ha detto il sindaco - sono rimasto molto amareggiato perché Luciano è un collaboratore che si è sempre impegnato, ha sempre cercato di dare il meglio, è sempre stato corretto e quindi l'ho sempre considerato un pilastro portante di questa compagine amministrativa. Piuttosto, sono sorpreso ma anche lusingato – ha aggiunto Ferrari – da tutti coloro che lo hanno invitato a meditare un attimo prima di prendere qualsiasi decisione, anche perché è un gesto di attenzione importante nei nostri confronti da parte di esponenti politici con i quali sostanzialmente non ho avuto rapporti prima, visto che sono arrivato alle elezioni del 2014 senza una casacca di partito. Il fatto che rappresentanti di forze politiche importanti abbiano cercato di tutelarci mi deve obbligatoriamente portare a farmi delle domande. Io mi auguro che la decisione di Luciano ci metta in condizioni di rinsaldare la squadra, lavorare con equilibrio e correttezza con un solo fine: che Portoferraio faccia ancora dei passi avanti da qui alle prossime elezioni”.

Ferrari, dunque, considera già superato l’incidente di percorso, ma guarda nello stesso tempo al futuro, in particolare ai 14 mesi che lo separano dalla fine del suo mandato e dalle prossime elezioni amministrative.

“Se qualcuno ci fa uno sgambetto e qualche evento particolare ci fa inciampare - ha commentato in maniera ironica ma abbastanza chiara il sindaco - noi non subiremo passivamente, ma cercheremo di reagire. Noi - ha aggiunto ancora Ferrari - vogliamo migliorare il nostro impegno per lasciare qualcosa di positivo alle nostre spalle. La Cosimo - ha precisato il sindaco - è una partecipata e svolge attività importanti per Portoferraio, che fra l’altro possono ulteriormente progredire ed ampliarsi positivamente; se nel passato ci sono stati dei problemi questi vanno analizzati con molta attenzione e se qualcuno ha sbagliato deve essere chiamato a pagare. Io non prenderò nessuna decisione a livello personale che possa essere di danno sia alla società partecipata sia al comune; cercherò piuttosto di fare una verifica attenta e puntuale, perché comunque la partecipata vada verso un futuro più radioso di quello che sta attraversando”.

Il sindaco Ferrari ha concluso rivolgendosi ancora a Luciano Rossi: “Io mi auguro che il passo indietro lo faccia, perché la nostra squadra, unita e senza prime donne, possa concordare lo schema di gioco che la può portare ancora a risultati importanti da qui alla fine del nostro mandato”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità