QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 28°30° 
Domani 26°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 25 agosto 2016

Attualità giovedì 04 febbraio 2016 ore 19:10

Ascensore entro fine mese e nuove assunzioni

Il direttore generale dell'Asl, Maria Teresa De Lauretis, ha incontrato i sindaci elbani e ha fatto il punto per i prossimi investimenti sull'isola

PORTOFERRAIO — Personale e edilizia. Sono questi i due macro temi che i sindaci elbani hanno affrontato con il neo direttore dell'Asl costiera Maria Teresa De Lauretis in visita all'Elba. 

Accompagnati dai rappresentati dei comitati, i primi cittadini hanno riannodato con il responsabile sanitario i fili dei discorsi intrecciati con l'assessore Stefania Saccardi nei mesi scorsi e hanno trovato nella De Lauretis un segnale di continuità incoraggiante che tuttavia verrà sottoposto a verifiche periodiche: lo stesso direttore si è impegnato a tenere un contatto mensile di persona (con lei o con il suo staff).

Va subito al sodo la presidente della conferenza dei sindaci sulla sanità Anna Bulgaresi quando annuncia: "Volevo farlo come regalo di Natale ma lo terrò per Carnevale - afferma parlando del nuovo ascensore - abbiamo ricevuto forti rassicurazioni che entro la fine del mese sarà aperto al pubblico. Anche sul vecchio ascensore ci sono novità: l'Asl ha vinto il ricorso contro i privati e questo dovrebbe sbloccare la situazione".

Il discorso edilizia ospedaliera passa poi al grande progetto del nuovo pronto soccorso: "Su questo siamo effettivamente un po' più indietro - commenta ancora Bulgaresi - ma le cose procedono".

Il secondo tema trattato riguarda il personale ospedaliero, sia medico che infermieristico: la situazione non è rosea e su questo fronte l'impegno della De Lauretis, assonante con quello della Regione, pare esserci: "Abbiamo avuto garanzie sull'istituzione di concorsi dedicati all'Elba, questo vuol dire che non dovremo aspettare solo quelli ma è un paracadute in più".

Il rischio è quello di un personale numericamente risicato per i prossimi mesi e insufficiente per l'estate quando i numeri degli accessi crescono esponenzialmente: "Entro fine marzo dovremmo avere i due anestesisti mentre entro il 15 febbraio verranno coperti con due liberi professionisti due posti a Medicina". Più critica la situazione di chirurgia dato che a fine agosto andrà in pensione uno dei due di ruolo: "Potrebbe essere un problema - ha ammesso la Bulgaresi - se non viene rimpiazzato, ma siamo fiduciosi che riusciremo a trovare qualcuno". Come rimane urgente la situazione di Ortopedia, posizione per la quale sono già stati pubblicati dei bandi per la ricerca di medici titolari.

Ma l'Elba non ha bisogno solo di medici: "Abbiamo bisogno anche di infermieri - ha continuato il sindaco di Marciana - che sono il cuore pulsante dell'ospedale. Anche il loro numero verrà incrementato. Devo ringraziare il sindaco Ferrari che si è dichiarato disponibile nel mettere a disposizione un appartamento come foresteria per il personale che verrà a lavorare all'Elba".

"Penso che da questo incontro sia emerso un messaggio importante sia di un'attenzione diversa verso le esigenze degli elbani e del suo ospedale - ha concluso Bulgaresi - vediamo una volontà concreta di attuare gli impegni presi e una disponibilità all'ascolto molto incoraggiante. Penso che stiamo raccogliendo i frutti di un lavoro cominciato anni fa con le nostre prese di posizione e che adesso porta a un confronto serio e che dà ottime speranze per il futuro".

E' stata poi la stessa De Lauretis a commentare l'incontro: "Abbiamo preso un impegno forte con i sindaci elbani: ci vedremo regolarmente per fare il punto sui problemi e sulle soluzioni da mettere in campo. E' un canale di comunicazione che rimarrà aperto e che servirà a tutti.

La Regione ha dimostrato la sua attenzione per questo territorio nella nuova legge di riordino prevedendo la zona distretto Elba, ha recepito le speciali esigenze dell'isola e lavoreremo insieme per fare il nostro meglio".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag