QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 18°21° 
Domani 18°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 27 maggio 2016

Attualità giovedì 25 febbraio 2016 ore 19:10

Nasce la Carta dei diritti del passeggero

Molte le questioni affrontate dall'osservatorio sulla continuità territoriale: diritti dei passeggeri e un tavolo dedicato alle coincidenze nave-treno

PIOMBINO — Sono molte le novità emerse dalla prima riunione dell'Osservatorio sulla continuità territoriale: si va dagli abbonamenti navali alla storica questione delle coincidenze fra nave e treno alla concorrenza fra compagnie per affrontare poi gli ultimi casi di cronaca e la questione del blocco traghetti.

Una grande mole di carne al fuoco per l'organismo guidato dal sindaco di Campo nell'Elba, Lorenzo Lambardi, e del resto era prevedibile dopo gli anni di stasi e la pressante attualità delle questioni legate ai collegamenti marittimi. Insieme al sindaco elbano erano presenti il consigliere regionale Gianni Anselmi, l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli, il commissario della Port Authority Luciano Guerrieri, il sindaco del Giglio Sergio Ortelli, quello di Capraia Gaetano Guarente e i rappresentati delle associazioni di categoria.

Diritti dei passeggeri: E' stato uno dei punti più pesanti affrontati dal commissario Guerrieri nel suo intervento. E' ancora vivo il ricordo dei due giorni di blocco traghetti che hanno lasciato a terra centinaia di elbani e messo in ginocchio i servizi sull'isola. "Guerrieri - commenta Lambardi - ha fatto presente che in caso di sospensione delle corse per cause diverse dal maltempo ci sono leggi europee che obbligano i vettori al risarcimento. Per far fronte ai casi che abbiamo dovuto affrontare in cui le condizioni meteo erano proibitive l'Autorità Portuale si è impegnata a creare al primo piano della stazione marittima una sala confort per i passeggeri dotata di tv e wi-fi. In più verranno attivate delle convenzioni con ristoranti e alberghi sia a Piombino che a Portoferraio". 

Tutto questo verrà messo nero su bianco: "Abbiamo chiesto e ottenuto che venga stilata una Carta dei diritti dei passeggeri che possa tutelare sia chi ha comprato il biglietto e non può partire che chi si trova nella stazione marittima e non ha un titolo di viaggio ma si è trovato bloccato".

Coincidenze nave-treno. Un problema ormai storico che viene, finalmente, preso di petto: "Con l'assessore Ceccarelli si è stabilito che le coincidenze che stanno entro i cinque minuti non sono da ritenere valide per cui ci sarà bisogno di ripensare in maniera importante il sistema. Per questo verrà istituito un tavolo apposito che si occupi della questione, è una di quelle che ci impegnerà di più"-

Trasparenza: "Sul sito della Provincia verrà creata una sezione dedicata all'Osservatorio dove verranno caricati i documenti utili, come i contratti di servizio delle compagnie, e la registrazione integrale delle sedute così che anche chi non era presente potrà avere consapevolezza del lavoro che stiamo facendo".

Concorrenza: "Questo è un anno importante perchè scadono i termini imposti dal garante della concorrenza e dovrà essere riscritto il piano degli slot e delle corse per tutto l'arcipelago. Le associazioni di categoria hanno chiesto di essere coinvolte come parte attiva del processo e Guerrieri ha dato la sua disponibilità a un percorso concordato per riscrivere le regole della concorrenza. Ha anche aperto alla possibilità di allungare il ventaglio temporale delle corse alla prima mattina e alla sera tardi".

Abbonamenti: E' stata la prima novità filtrata dall'Osservatorio grazie al consigliere regionale Gianni Anselmi che ha scritto: "Gli abbonamenti Toremar per Portoferraio tornano ad essere validi anche per Rio Marina, e viceversa. Di questa istanza eravamo stati investiti e l'avevamo sottoposta all'attenzione dell'assessorato".

Il sindaco Lambardi ha poi fatto presente come il servizio Toremar, stando alle chiamate al numero verde per le segnalazioni dei disservizi, sia migliorato: "Nel 2015 sono arrivate solo 36 telefonate di lamentela, un numero irrisorio. La qualità del servizio è stata confermata anche dagli altri sindaci".

"Sono molto contento che mi sia stata affidata questa responsabilità - conclude Lambardi - è un impegno per cercare soluzioni concrete ai problemi degli abitanti dell'arcipelago. Voglio ringraziare le associazioni di categoria presenti per la maturità dimostrata nella proposta di soluzioni e tutti gli esponenti presenti, abbiamo bisogno dell'impegno di tutti e potremo così ottenere dei veri miglioramenti".

L'osservatorio si è dato un calendario di massima di due appuntamenti obbligatori all'anno, in più verrà convocato ogni volta che se ne ravviserà la necessità: "La prossima volta sarà prima della stagione per fare il punto della situazione".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag