QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 23°25° 
Domani 24°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 24 giugno 2017

Attualità venerdì 30 dicembre 2016 ore 22:34

Nuovo regolamento per l'emergenza abitativa

Il sindaco Ciumei: "L'amministrazione comunale deve aiutare le famiglie più disagiate, è un dovere morale farsene carico"

MARCIANA MARINA — La crisi economica ha mietuto vittime in tutta Italia ed ancora di più all’Elba, dove il problema del lavoro è molto più sentito che altrove. Questo è lo spunto che ha portato la maggioranza guidata dal sindaco di Marciana Marina Andrea Ciumei a redigere ed approvare un regolamento che fronteggi in modo chiaro il problema dell’emergenza abitativa.

“La crisi, la riforma della Naspi per gli stagionali e la lontananza dell’Elba dal continente hanno di fatto ridotto la ricchezza nel nostro paese – afferma Ciumei - . Infatti una volta i lavoratori stagionali guadagnavano abbastanza da poter vivere tutto l’anno con gli introiti della stagione estiva, oggi non è più così e siamo tutti consapevoli di quanto il tema del lavoro fisso sia uno dei nodi più importanti da sciogliere per la nostra Isola.”

“Quindi – prosegue il Sindaco – anche a seguito di molteplici segnalazioni che ci sono giunte dai cittadini, abbiamo deciso di redigere un regolamento che preveda degli aiuti concreti alle persone più svantaggiate economicamente che vivono nel nostro paese.”

Il Comune di Marciana Marina infatti con questo regolamento si impegna a sostenere i nuclei familiari che resteranno senza casa a causa di sfratto, inagibilità, calamità o grave disagio socioeconomico. L’aiuto consisterà o nell’assegnazione in locazione di uno stabile di proprietà dell’amministrazione marinese oppure, se non vi saranno immobili disponibili, nell’elargizione di un contributo economico a sostegno del canone di affitto, contributo che non potrà comunque superare l’80% del canone pattuito.

Andrea Ciumei specifica: “I requisiti che abbiamo deliberato prevedono, oltre ad una dichiarazione ISEE non superiore ai 10.000 euro annui e ad una situazione di comprovato disagio socio-economico del richiedente che deve essere certificata dai Servizi Sociali, che il soggetto in questione sia residente nel comune di Marciana Marina da almeno 8 anni, come avviene in altri comuni d’Italia, scelta che abbiamo condiviso a maggiore garanzia dei diritti dei cittadini marinesi. “

“Andare incontro alle esigenze dei nostri concittadini più disagiati – conclude Ciumei – è un dovere morale che questa amministrazione non ha voluto mancare.”

Il regolamento, che è stato approvato all’unanimità dalla sola maggioranza poiché l’opposizione era assente, entrerà in vigore il 1 Gennaio 2017.

Tag