QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 19°21° 
Domani 14°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 23 giugno 2018

Cronaca mercoledì 11 giugno 2014 ore 07:40

I Carabinieri dell'Elba insigniti in occasione del Bicentenario dell'Arma

La cerimonia a Livorno

I riconoscimenti a Livorno



ISOLA D'ELBA — Nel corso della celebrazione della ricorrenza della fondazione dell’Arma, svoltasi in Livorno, nella mattinata di lunedì 9 giugno, i Carabinieri dell’Elba hanno ricevuto, alla presenza del Comandante della 2a Brigata Mobile, Generale di Brigata Sebastiano Comitini e del Comandante Provinciale di Livorno, Colonnello Massimiliano Della Gala, dei riconoscimenti per il loro operato in importanti e recenti attività d’istituto.

La speciale occasione del Bicentenario della Benemerita, infatti, è stata foriera di ricompense per due reparti dell’isola, distintisi, rispettivamente, in due dei più importanti ambiti in cui l’Arma opera da due secoli: quello investigativo e quello del pubblico soccorso.

Nella storica cornice della caserma “G. Amico” Il Comandante del NORM, Tenente Ezio Mazza e ogni membro dell’ Aliquota Operativa dei carabinieri di Portoferraio (Maresciallo Capo Tonino Colavecchi, Maresciallo Ordinario Christian Gallo, Appuntato Scelto Francesco Brundu, Appuntato Scelto Christian Galli, Appuntato Scelto Giovanni Scaturchio- nell’ordine, da sinistra, nelle foto 0244 e 0245 allegate), infatti, sono stati destinatari di un encomio semplice del comandante della Legione Carabinieri “Toscana”, per l’attività d’indagine e di contrasto relativa ai furti con scasso in danno degli sportelli Bancomat, che caratterizzarono l’autunno/inverno 2012-2013 di Marciana, Marciana Marina, Marina di Campo e Lacona e che portò i militari dell’Elba fino a Napoli e all’arresto di dieci persone.

L’encomio, consegnato dal signor Procuratore della Repubblica di Livorno dottor Francesco De Leo, è stato concesso ai singoli militari per la seguente motivazione:

“… EVIDENZIANDO ELEVATA PROFESSIONALITA’, ESEMPLARE SENSO DEL DOVERE E NON COMUNE INTUITO INVESTIGATIVO, OFFRIVA DETERMINANTE CONTRIBUTO A COMPLESSA ATTIVITA’ INVESTIGATIVA CHE CONSENTIVA DI DISARTICOLARE UN SODALIZIO CRIMINALE RESPONSABILE DI NUMEROSI FURTI IN DANNO DI SPORTELLI BANCOMAT. L’OPERAZIONE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI 10 PERSONE”.

Portoferraio (LI) e Napoli, settembre 2012 – marzo 2013

L’intera unità navale dell’Arma elbana, invece (nelle foto n. 0258 e 0264 l’equipaggio al completo: da sinistra: Luogotenente Salvatore Veccia, Luogotenente Nino Leone, Brigadiere Bruno Serra, Appuntato Scelto Antonino Cambria, Appuntato Biagio Valenti), è stata premiata con un encomio semplice collettivo del comandante della Legione Carabinieri “Toscana”, consegnato dal Comandante della Brigata Paracadutisti “Folgore”, Generale di Brigata Lorenzo D’Addario, per il supporto fornito dal servizio navale dei carabinieri dell’isola d’Elba a bordo della Motovedetta CC 702, a seguito della sciagura della COSTA Concordia di inizio 2012.

Questa la motivazione:

“MOTOVEDETTA D’ALTURA IN OCCASIONE DI NAUFRAGIO DI NAVE DA CROCIERA CON A BORDO OLTRE 4.200 PERSONE, CHE CAUSAVA 32 MORTI, CON IL SINERGICO E TOTALE IMPEGNO DI TUTTO L’EQUIPAGGIO, GARANTIVA IN UN CONTESTO DI MASSIMA SICUREZZA PER LA NAVIGAZIONE, QUALIFICATO E COMPETENTE SUPPORTO ALLE PROLUNGATE OPERAZIONI DI RICERCA DEI DISPERSINONCHE’, NELLE SUCCESSIVE FASI DELL’EMERGENZA, ALLE DIFFICOLTOSE ATTIVITA’ DI MESSA IN SICUREZZA DEL RELITTO E DEL TRATTO DI MARE INTERESSATO E DI VIGILANZA ANTINQUINAMENTO.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca