QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 16°20° 
Domani 20°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 18 ottobre 2017

Attualità giovedì 26 gennaio 2017 ore 16:30

A scuola di educazione ambientale

Oltre 3mila studenti parteciperanno al percorso formativo promosso da Asa per le scuole di ogni ordine e grado

CECINA — Prende il via anche quest'anno una nuova edizione del progetto di educazione ambientale organizzato da Asa per i ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado del territorio della Ato5 Toscana Costa.

Il percorso educativo, che si concluderà a maggio, è stato presentato questa mattina nella sede di Asa dal presidente del Consiglio di gestione Andrea Guerrini, il consigliere delegato e legale rappresentante Ennio Marcello Trebino e la responsabile dell’area comunicazione Cristina Fiorilli.

“Questo è un progetto sicuramente fondamentale per l’Azienda, in quanto va a coinvolgere tantissimi giovani – ha dichiarato il presidente Andrea Guerrini – Le adesioni sono state 3.025 nei vari percorsi educativi. L’attività svolta da Asa sul territorio ha come obiettivo quello di trasmettere l’importanza e il valore dell’acqua potabile, frutto di un lavoro complesso e articolato che l’Azienda svolge quotidianamente in un territorio ricco di criticità”.


“E’ un progetto che risponde pienamente al principio di responsabilità sociale e di impresa – sottolinea Trebino- ed è peraltro strutturato e curato direttamente dall’Area Comunicazione di Asa. Questo perché nessuno meglio di noi può comunicare all’esterno il lavoro che svolgiamo quotidianamente. Inoltre tale attività è gratuita per le scuole”.

“L’attività proposta -spiega Fiorilli- è strutturata secondo precisi strumenti e tempistiche come le lezioni in classe, la realizzazione di sussidi cartacei e multimediali, visite agli impianti in particolari occasioni, inoltre i vari percorsi sono modulati in base alla fascia di età degli alunni.

“In occasione della Giornata dei Servizi Pubblici Locali (10 maggio 2017) – annuncia Fiorilli- Asa renderà fruibili l'impianto per l’abbattimento del boro e dell’arsenico nelle acque potabili della Val di Cornia e Isola d’Elba, l’impianto di deferromanganizzazione di Mortaiolo (Collesalvetti), l’impianto di abbattimento dei nitrati a Cecina e l’impianto di Belvedere a Rosignano.

1.634 sono state le adesioni dell'area livornese, grazie anche alla più alta presenza di scuole rispetto alle altre zone.

La Bassa Val di Cecina parteciperà con 590 studenti di 26 classi dei Comuni di Cecina, Rosignano e Castagneto Carducci. Significativa anche la partecipazione di diverse scuole dell’Isola d’Elba con il 17 per cento del totale delle adesioni: 514 studenti di 27 classi dei comuni di Portoferraio, Porto Azzurro, Rio Marina e Campo nell’Elba.

In Val di Cornia l’iscrizione di 12 classi delle scuole di Venturina, Piombino e San Vincenzo ha prodotto 287 adesioni.

L’analisi per tipologia di scuola conferma il dato degli ultimi due anni: la secondaria di primo grado supera la primaria coinvolgendo 1.256 studenti contro i 1.119 delle elementari. Seguono la scuola dell’Infanzia con 447 adesioni e la secondaria di secondo grado con 203.

La prima lezione in classe si è svolta il 9 novembre alla scuola primaria Carducci a Castagneto Carducci . Il progetto si concluderà nel mese di maggio 2017 con l’apertura di alcuni impianti alle scuole che hanno aderito al progetto di educazione ambientale.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Sport

Attualità