QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 22°24° 
Domani 23°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 28 luglio 2016

Sport venerdì 12 febbraio 2016 ore 09:40

Marelba si prepara per la decima edizione

La manifestazione sportiva sulle spiagge elbane si terrà dal 18 al 26 giugno, il presidente Davini ne racconta la crescita negli anni

CAMPO NELL'ELBA — Quest’anno Marelba festeggia i dieci anni. Un compleanno che il il presidente del comitato, Alessandro Davini, racconta così: "Quando siamo partiti, dieci anni fa, avevamo lo scopo di unire in una unica manifestazione la maggior parte degli sport praticati in mare, per poter valorizzare l' Isola d' Elba in quello che di più bello ha anche come campo di gara. 

Certamente era una scommessa: siamo partiti in pochi e con il timore di chi inizia un'esperienza nuova, mai tentata all'Isola e neppure in altre spiagge fuori dall'Elba. Ma questo ci appassionava e a questo punto, arrivati alla decima edizione, crediamo di poter dire che l'esperienza valeva la pena di essere vissuta".

Nel corso degli anni al comitato organizzatore è venuta l'idea di estendere gli eventi, all'inizio localizzati solo alla spiaggia delle Ghiaie a Portoferraio, anche ad altre zone dell'isola, dovunque vi fosse una location adatta, e in seguito di allargarsi anche agli sport che potevano essere praticati non solo in mare ma anche sulla spiaggia.

"Ben presto poi abbiamo deciso - continua Davini - di non rivolgersi solamente alle persone normodotate ma anche ai soggetti diversamente abili, facendo nascere così il progetto "Osservare giocando", primo corso minisub in Italia aperto a ragazzi non vedenti, ipovedenti e normovedenti. Il tutto è stato favorito dalla collaborazione con Scuba Diving International Associazione Paolo Pinto".

L'anno successivo è nato poi il progetto ICARO, una esperienza di incontro all'isola d' Elba con altre realtà italiane e non solo che si occupano dei ragazzi diversamente abili, progetto che dura tuttora e che, quando è possibile, è seguito da un gemellaggio con il gruppo ospite nel luogo di provenienza. Il tutto ha contribuito alla realizzazione di una "rete" tra le realtà che nelle varie regioni si occupano della disabilità, con occasioni di crescita per tutti.

“Le novità di quest' anno sono moltissime – anticipa Davini - per cui mi limito a citarne alcune: avremo la ripresa, sia per ragazzi che per adulti, delle esperienze della pesca da banchina, un'escursione in barca a vela, un match race di barche d' altura, che si aggiunge a quello di derive, una dimostrazione di skyjet. Ma ci sono tante altre soprese a cui stiamo lavorando, ad iniziare dal ritorno a Marelba di un personaggio che abbiamo avuto il piacere di incontrare ed apprezzare in passato. Certamente ci saranno novità per tutti i gusti e sotto tutti gli aspetti. E sarà nostro piacere comunicare appena il programma sarà completato".

Quest’anno gli organizzatori anticipano che un evento in particolare sarà seguito anche da Sky.

“A questo punto possiamo certamente affermare che Marelba ha avuto un continuo trend di crescita - continua Davini - grazie al lavoro quotidiano di poche persone che ci hanno creduto e ci credono tuttora e al supporto continuo della Capitaneria di Porto, che desidero ringraziare in modo particolare. 

Siamo profondamente grati a tutti coloro che da sempre ci sostengono economicamente e dal punto di vista organizzativo: tre comuni elbani (Portoferraio, Campo nell'Elba e Marciana), la Fondazione Isola d' Elba Onlus, l'Associazione Sarda Bruno Cucca, oltre ad alcune realtà economiche, fra cui Acqua dell' Elba, UniCredit spa, Moby/Toremar, UnipolSai e Soci Coop Isola d' Elba. Ma, come è ben comprensibile, per poter continuare e far crescere l' iniziativa serve uno sforzo ancora maggiore e per questo l’edizione 2016 è ancora aperta a sponsor che amino l’Isola d’Elba, il mare e i giovani".

Tag