QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 26°28° 
Domani 24°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 26 agosto 2016

Attualità venerdì 26 febbraio 2016 ore 14:28

Allerta meteo arancione per il fine settimana

Nella serata di sabato e per tutta la giornata di domenica e lunedì sono attese piogge intense e forte vento di scirocco su tutto l'arcipelago

CAMPO NELL'ELBA — E' stato diffuso dalla Protezione civile un allerta meteo di livello arancione valido dalle ore 20 di sabato alla mezzanotte di martedì. Domani, sabato, sono previste precipitazioni diffuse, più intense e persistenti nella seconda parte della giornata e sulle aree occidentali. Tra il tardo pomeriggio e la sera possibili temporali su arcipelago localmente anche di forte intensità.

In arrivo anche forti venti di Scirocco dal pomeriggio su coste e Arcipelago con mare fino ad agitato al largo e a sud dell'Elba. 

In conseguenza del previsto peggioramento segnalato per la giornata di domenica, potranno verificarsi criticità anche di tipo idraulico sul reticolo principale, la valutazione di tali criticità sarà oggetto di analisi nel bollettino delle criticità di domani sabato 27 febbraio.

Sono previsti fenomeni molto intensi, pericolosi per l’incolumità delle persone, con danni sui beni a carattere diffuso. A causa delle forti ed improvvise precipitazioni possibilità di fenomeni diffusi di instabilità di versante, localmente anche profonda, in contesti geologici particolarmente critici nonché frane superficiali e colate rapide di detriti o di fango. 

Possibilità di significativi ruscellamenti superficiali, anche con trasporto di materiale, e di aperture di voragini per fenomeni di erosione; possibilità di improvvisi innalzamenti dei livelli idrometrici dei corsi d'acqua minori, con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti, etc.). 

Possibili allagamenti di locali interrati e di quelli posti a pian terreno lungo vie potenzialmente interessate da deflussi idrici e danni e allagamenti a singoli edifici o centri abitati, infrastrutture, edifici e attività agricole, cantieri, insediamenti civili e industriali esposti ai suddetti fenomeni, possibili interruzioni della rete stradale e/o ferroviaria in prossimità di impluvi e a valle di frane e colate di detrito in zone depresse in prossimità del reticolo idrografico, possibili danni alle opere di contenimento, regimazione e attraversamento dei corsi d'acqua, possibili danni a infrastrutture, edifici e attività agricole, cantieri, insediamenti civili e industriali situati in aree inondabili, possibili criticità connesse a cadute massi in più punti del territorio.

A causa delle violente raffiche di vento o delle eventuali trombe d’aria possibilità di danni agli edifici e alle strutture provvisorie con trasporto di materiale, rottura di rami, caduta di alberi e abbattimento di pali, segnaletica e impalcature con conseguenti effetti sulla viabilità e sulle reti aeree di comunicazione e di distribuzione di servizi (in particolare telefonia, elettricità).

Tag