QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 17°21° 
Domani 21°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 22 settembre 2017

Attualità venerdì 06 marzo 2015 ore 16:48

Video sorveglianza e multe anti degrado

L'annuncio del sindaco Lambardi durante l'incontro degli esercenti con i rappresentanti di Esa dedicato al servizio di raccolta dei rifiuti in centro

CAMPO NELL'ELBA — In arrivo una serie di misure anti degrado per Marina di Campo: dalla video sorveglianza delle piazzole di conferimento rifiuti ad una task force di agenti di polizia municipale pronti a sanzionare chi non rispetta le norme sulla differenziata.

Lo ha annunciato il sindaco Lorenzo Lambardi in coda all'incontro organizzato dal Comune fra gli esercenti di Campo e i rappresentanti di Esa per discutere del servizio di raccolta rifiuti in vista della prossima stagione turistica.

"Non voglio passare per il sindaco sceriffo - ha spiegato Lambardi - perchè non lo sono, ma su questo fronte ci giochiamo l'immagine del paese e non possiamo permetterci di essere permissivi".

L'incontro si era aperto con le richieste, e le doglianze, dei commercianti su vari temi, su tutti incrementare i passaggi di raccolta del porta a porta e cambiare gli orari del passaggio di pulizia delle strade per non interferire con l'attività commerciale (e presentare all'inizio della giornata il paese già pulito ai turisti in vacanza).

A rappresentare Esa erano presenti Massimo Forti e Maurizio Pelliccioni che hanno cercato di spiegare i limiti oggettivi che esistono nel servizio di raccolta ma che allo stesso tempo si sono dimostrati aperti alle proposte dei commercianti.

Esa in particolare ha puntato il dito contro quegli esercenti, soprattutto ristoratori, che, usando i normali cassonetti al posto degli appositi cestini per la differenziata, mandano in crisi il sistema di raccolta.

Una prima iniziativa sarà il passaggio, nel mese di Aprile, di un addetto Esa in tutti gli esercizi commerciali per concordare con tutti un orario consono di raccolta dei rifiuti. 

Altro fronte è quello dei costi del servizio. "Io ho un'attività che sta aperta 120 giorni l'anno - ha spiegato un commerciante - e in quattro anni il costo del servizio mi è aumentato da 2.100 euro l'anno a oltre 3mila".

Su questo tema ha risposto il vice sindaco Galli: "Stiamo cercando soluzioni per abbassare le tariffe. Nel periodo di Pasqua sperimenteremo una nuova macchina per la pulizia che sarà più efficiente e stiamo valutando di acquistarne una come amministrazione in modo da abbassare il costo del servizio di Esa".

La conclusione al sindaco Lambardi: "Riguardo al servizio stiamo lavorando con Esa per un calendario dei passaggi di pulizia maggiore rispetto al passato, per esempio puntiamo ad un ritiro dell'organico ogni giorno. Sulla questione del degrado - ha poi incalzato - martedì incontreremo la ditta per un sistema di video sorveglianza di alcuni punti critici ma accanto a questo dobbiamo sviluppare un sistema di sanzioni più puntuale. Alcuni agenti della polizia municipale sorveglieranno la sera i punti di conferimento e sanzioneranno i trasgressori".

Quello annunciato è un vero Piano Decoro: "Ci occuperemo della manutenzione dei cestini e daremo ad ogni struttura ricettiva un vademecum da consegnare ai turisti per spiegare anche a loro quali sono le regole da seguire. Se tutti collaboriamo potremo mantenere un alto livello di decoro per il paese e mantenere basse le tariffe".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag