QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 12°13° 
Domani 11°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 03 dicembre 2016

Cronaca giovedì 10 marzo 2016 ore 18:02

Il sogno di Gemma: tornare all'Elba

Foto di: Gemma Messori da Facebook

La storia di Gemma Messori, attrice e poetessa da anni legata all'Elba, che una grave malattia tiene lontana dalla sua terra

RIO MARINA — Una terra vicina nel cuore ma lontana da essere praticamente irraggiungibile. Non quando una terribile malattia ti blocca il corpo, non quando quello che ti passa lo Stato è una miseria. La terra è l'Elba e la protagonista di questa storia è Gemma Messori, 56enne attrice teatrale e poetessa  da tempo impegnata nella vita culturale dell'isola.

La vicenda di Gemma è stata rilanciata dal sindaco di Rio nell'Elba, Claudio De Santi, che fa appello ai propri concittadini per aiutare questa amica dell'Elba che vorrebbe tornare, chiedendo di donare quanto possibile per provvedere alle sue cure.

De Santi prende quanto ha scritto la Messori sul proprio profilo Facebook, un racconto in prima persona di come la sia vita sia cambiata in un attimo e per sempre.

"Una storia vera. Mia, ma anche di altre persone. Una storia da vivere, ancora più dura se uno Stato non ti aiuta - scrive Gemma - tutto è iniziato nel pomeriggio del 18 luglio 2015. Ho pensato di mettermi in veranda al fresco e fare un po’ di ginnastica. Ho sentito dentro che mi stava succedendo qualcosa. Ho chiamato soccorso e mi sono accasciata per terra". 

Immediato è arrivato in soccorso un suo amico con cui condivideva l'appartamento, aiutato poi da un vicino e della sua famiglia. E' l'inizio di un viaggio che la porterà prima a Livorno per l’intervento chirurgico, poi al reparto "Auxilium vitae" di Volterra dove dal 4 agosto ha effettuato la riabilitazione.

Da novembre dello scorso anno è a Modena, in casa di una sua cugina, circondata dall'affetto e dall'aiuto dei suoi familiari perché non è ancora in grado di essere autosufficiente. "A giugno sarà il mio compleanno, vorrei viverlo sulla mia Isola, con i miei animali (quattro gatte e due cagnette), nella mia casa di allora".

"Da otto mesi non lavoro. Non so quando potrò tornare a farlo. 100% invalida. Inabilità di lavorare. Ho 56 anni. Le mie cugine si sono informate. La legge dà la pensione alle donne a 55 anni. Io ne ho 56. Però, ecco il però. Solo se avessi lavorato come dipendente. Io fatto per 17 anni l'insegnante nella scuola. Poi, nel 2009, ho cambiato lavoro. E, non dipendente, ho lavorato da attrice, scrittrice e cose del genere (anche nelle scuole, però per progetti). 

Ecco, per me non c'è nulla. Non ho accompagnamento, mi è arrivata solo l’invalidità. Con circa 250 euro come posso vivere? E' questa la legge dello Stato che dovrebbe aiutare i cittadini invalidi e impossibilitati a lavorare?. Cosa vuole lo Stato? Che le persone si ammazzino? Io non voglio farlo, amo la vita anche ora che è difficile".

Gemma ha impiegato circa due mesi per scrivere il suo post su Facebook. "Il mio pensiero va a tutti quelli che mi sono stati vicino in questi mesi. Dal TeA, il gruppo di Teatro e Altro; i miei ex colleghe e colleghi della scuola Itas di Modena; tutte le amiche ed amici dell'Elba, di Modena, di Serramazzoni e altri luoghi, fino alle amiche dell’associazione elbana Animal Project che si stanno occupando dei suoi animali lasciati sull’isola".

Tag