QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 14°17° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 26 marzo 2017

Attualità lunedì 20 marzo 2017 ore 09:46

Spreco alimentare, conferenza di Marcella Chiosini

Conferenza di Marcella Chionsini Bolano al Lions Club Isola d’Elba sul tema dello spreco alimentare e la situazione elbana

PORTOFERRAIO — Alleviare la fame nel mondo è uno dei quattro grandi temi proposti dalla Lions Clubs International Association per l’anno sociale in corso nel quale ricorre il centenario della fondazione.

In quest’ambito si colloca la conferenza dal titolo Lo spreco alimentare organizzata dal Lions Club Isola d’Elba a Portoferraio la sera di sabato 18 marzo nei locali della Bussola. 

A relazionare sull’argomento è stata Marcella Chionsini Bolano vice presidente della Fondazione S. Giuseppe Onlus di Portoferraio: "Lo spreco alimentare è lo scandalo più silenzioso ed invisibile. Un terzo del cibo ancora buono va buttato via, lo spreco in famiglia è valutato in ben 500 euro annui, mentre 1 miliardo di persone al mondo soffre la fame, 2 miliardi sono malnutrite, il fenomeno è in aumento perché si stima che fra pochi decenni la popolazione del pianeta raggiungerà i 9 miliardi. 

Da questo derivano enormi effetti collaterali: impegno di vasti terreni agricoli, consumo di acqua, di fertilizzanti, pesticidi ed altri composti inquinanti con un notevole incremento del rilascio di gas serra". 

La relatrice ha continuato ricordando che: "In Italia dal 14 settembre 2016 è in vigore una legge contro lo spreco alimentare e come stiano timidamente comparendo le doggy bags, per il recupero degli avanzi al ristorante. È già qualcosa anche se si deve ancora migliorare prendendo ad esempio spunto da quanto avviene nella vicina Francia". 

Scendendo nel particolare che più ci riguarda la conferenziera ha illustrato l’attività del Centro Caritas di Portoferraio: mensa, che da due anni è giornaliera e frequentata da 50/60 persone e che si occupa di raccolta dai supermercati, distribuzione settimanale di alimenti e vestiario ed altri interventi resi possibili dal buon numero di volontari, dalla guida e dal lavoro del parroco don Gianni e dai contributi elargiti dal Comune, banche, operatori economici e commerciali della zona. 

A conclusione Marcella Bolano ha rivolto un invito ai presenti a fornire informazioni su persone o famiglie che si trovino in stato di bisogno e che, per vari motivi, non possano raggiungere il centro parrocchiale.

Al termine della relazione è seguito un intervento del sindaco di Portoferraio Mario Ferrari che, oltre ad esprimere l’apprezzamento dell’amministrazione cittadina per l’encomiabile opera della Caritas a S. Giuseppe, dei suoi volontari e di quanti sostengono con proprie risorse la sua attività, ha invitato a partecipare ad una sua personale iniziativa che, nell’ambito del risparmio alimentare, si terrà a breve. 

Tag