QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 26°28° 
Domani 19°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 29 giugno 2017

Politica venerdì 17 marzo 2017 ore 18:26

Scuola e trasporti, blitz a 5 Stelle

I consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle, Enrico Cantone e Giacomo Giannarelli, hanno visitato le scuole elbane e parlato del problema traghetti

PORTOFERRAIO — "Le ricette che funzionano per il resto della Toscana non vanno bene per l'Elba, ci vuole un piano strategico dedicato". Il motto dei 5 Stelle per l'isola, già ufficializzato dal vice presidente della Camera, Luigi Di Maio nella sua visita elbana, torna d'attualità con l'appuntamento che i consiglieri regionali Enrico Cantone e Giacomo Giannarelli hanno riservato all'Elba nella giornata di oggi.

Edilizia scolastica in primo piano per i due esponenti regionali che hanno visitato la sede del Grigolo e incontrato il preside Enzo Giorgio Fazio: "La scuola è stata portata ad essere in sicurezza sotto il profilo sismico ma ci vogliono investimenti pesanti - spiega Giannarelli - se tutti i soldi spesi per le riparazioni fossero stati usati per un nuovo polo ora gli studenti elbani avrebbero una struttura nuova e più efficiente".

"Sarebbe il caso di pensare un polo unico dove riunire gli istituti - continua Cantone - qui mancano la palestra e i laboratori. So che diversi lavori sono stati possibili grazie all'impegno dei genitori ma non può essere questa la strada, la Regione deve fare la propria parte".

Il discorso scivola poi inevitabilmente verso la priorità della campagna a 5 Stelle, i trasporti marittimi: "Questo monopolio è un insulto agli elbani - afferma Giannarelli - la privatizzazione di Toremar che doveva servire a creare concorrenza ha sortito invece l'effetto contrario e ne pagano le spese gli elbani".

"Quello che possiamo fare - riprende Cantone - è impegnarci perchè l'osservatorio provinciale per la continuità territoriale riprenda i lavori al più preso possibile e verifichi il rispetto del contratto di servizio. Chiederemo anche che venga avviata un'indagine regionale su questo tema e sul rispetto delle soglie per la concorrenza".

Non solo trasporti marittimi, ma anche aeroporto, dove i due esponenti pentastellati hanno incontrato Claudio Boccardo, amministratore di Alatoscana: "L'ampliamento della pista ci pare del tutto necessario per la sopravvivenza della struttura e per il bene dell'Elba, è necessario che la Regione firmi al più presto la convenzione per l'adeguamento e che investa fondi per risolvere il problema dei due fossi adiacenti così da garantire la sicurezza".

"Chiederemo poi - conclude Cantone - che la Regione versi i 25mila euro necessari per tenere aperto l'aeroporto di notte e permettere l'atterraggio dell'elicottero per le emergenze sanitarie".

Dopo la visita di Di Maio, resta dunque alta l'attenzione del Movimento sull'Elba, Giannarelli, nel suo ruolo di vice presidente della commissione Ambiente e Territorio, ha programmato una nuova visita per affrontare il problema dell'approvvigionamento idrico e del ciclo dei rifiuti.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag