QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 11° 
Domani 11°12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 17 dicembre 2017

Attualità giovedì 03 novembre 2016 ore 15:50

Scosse fra Elba e Corsica ma sono aerei militari

Nei giorni scorsi alcuni boati hanno diffuso il panico sull'isola francese che ha tenuto il terremoto ma erano esercitazioni militari

PORTOFERRAIO — Attimi di panico da terremoto hanno interessato gli abitanti della costa orientale e nord-orientale della Corsica nella giornata di ieri a causa di alcuni forti boati avvertiti dalla popolazione.

Il pensiero dei vicini francesi è andato subito al terremoto che sta scuotendo ancora l’Italia centrale ma, per fortuna, pare si sia trattato solo di alcune esercitazioni militari che hanno portato alcuni jet a infrangere la barriera del suono causando gli "scoppi" scambiati per boati da sisma.

La vicenda è stata ricostruita dal giornale on line corso Corse Net Infos che ha riportato "delle scosse, alcune delle quali non validate, che si sarebbero prodotte intorno all’isola nel corso degli ultimi giorni, elementi senza dubbio sufficienti per creare rapidamente una vera psicosi dl terremoto".

Quel che è certo è che la mattina del 2 novembre, intorno alle 11, è stata sentita una scossa da Capo Corso fino alla regione di Cervioni. "Però - spiega Corse Net Infos - un’ora dopo niente era stato confermato dal Rénass (Réseau National de Surveillance Sismique di Strasburgo, che registra automaticamente tutti i sismi che si producono nel mondo)".

Lo stesso era accaduto per i tremori sentiti il giorno prima, alle 19,03, tra l’isola d’Elba e Capo Corso, e ancora prima al largo di Saint-Florent.

"Per il Service départemental d’incendie et de secours de Haute-Corse - ricostruisce il giornale corso - si tratterebbe semplicemente di aerei supersonici in addestramento tra Cap Corse e la Plaine Orientale che producono il loro caratteristico bang quando superano la velocità del suono e che a sua volta provoca tremori che si sentono in tutta l’area".

Difficile non associare questi eventi alle forti scosse che periodicamente hanno fatto più volte tremare l’Elba occidentale, precedute a volte da forti boati, e avvertiti soprattutto sul versante dell'Elba che fronteggia la Corsica.

Informazione confermata nel pomeriggio di ieri dalla prefettura dell’Haute-Corse: "In seguito alle domande degli utenti sulle scosse sentite questa mattina a sud di Bastia, il prefetto dell’Haute-Corse informa la popolazione che il sorvolo dell’Isola da parte di diversi aererei del tipo F15 nel quadro di una manovra di addestramento è all’origine delle onde risentite. Nessuna scossa sismica è all’origine di queste scosse, non c’è alcun rischio per la popolazione".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Sport

Attualità