QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 19°20° 
Domani 20°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 25 settembre 2016

Attualità mercoledì 16 dicembre 2015 ore 18:57

Rinnovato il contratto nazionale dei portuali

Soddisfazione dei sindacati per l'accordo raggiunto sul rinnovo del contratto nazionale che riguarderà circa 20mila lavoratori del settore

PORTOFERRAIO — I lavoratori delle imprese e delle autorità portuali potranno salutare il nuovo anno con la notizia che il contratto nazionale di lavoro è stato rinnovato per il triennio 2016 - 2018. Le novità introdotte riguarderanno circa 20mila lavoratori del comparto.

Grande soddisfazione è stata espressa dalle sigle sindacali che hanno partecipato alla trattativa: "Positivo il giudizio su tutti i punti raggiunti - commentano Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti - sia economici che normativi”.

La prima novità è un aumento medio in busta paga di 80 euro che, come spiegano le organizzazioni sindacali, "sarà composto da 70 euro sul minimo tabellare suddivise in 3 tranche (20 euro a dicembre 2016, 25 euro a luglio 2017 e 25 euro a luglio 2018) e 10 euro sotto forma di EDR (elemento distintivo retributivo) a settembre 2018. Inoltre da gennaio 2016 l’importo di 20 euro oggi erogati sotto forma di Edr verranno inglobati nel minimo tabellare. È previsto un ulteriore aumento di 21 euro annui destinati al welfare aziendale e finalizzati all’estensione delle prestazioni previste dalla polizza sanitaria integrativa”.

Passi avanti anche per quanto riguarda la parte normativa secondo Filt, Fit e Uilt: “Si registra un miglioramento di quanto previsto dal Jobs Act, riconoscendo alle organizzazioni sindacali un ruolo attivo, in tema di demansionamento, contratto di somministrazione, apprendistato, contratto a termine e lavoro a tempo parziale”.

Tag