QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 11°12° 
Domani 12°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 26 febbraio 2017

Cronaca martedì 10 gennaio 2017 ore 16:08

Più di mille euro di multa per pesca abusiva

Un pescatore sportivo è stato sanzionato dalla Guardia Costeria, in tutta la Toscana l'operazione ha portato al sequestro di 1,5 tonnellate di pesce

PORTOFERRAIO — Conclusa anche in Toscana l’operazione complessa Countdown. Sequestrate 1,5 tonnellate di prodotti ittici in tutta la regione. 600 controlli, 1.500 kg di prodotti ittici ed 29 attrezzi da pesca sequestrati. Oltre 90.000 euro di sanzioni per 61 illeciti riscontrati. 

Si sintetizzano così i dati dell’operazione di controllo sulla filiera della pesca, in mare ed a terra denominata Countdown, condotta dalla Guardia costiera della Direzione marittima della Toscana durante il periodo delle festività natalizie. Un’attività di 155 militari dedicati che si inquadra nel più ampio contesto nazionale, perché disposta su tutto il territorio ed il mare dal Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto. 

In Toscana il contributo in termini di prevenzione e repressione degli illeciti da parte degli ispettori pesca delle Capitanerie, coordinate dal 2° Centro Controllo Area Pesca di Livorno, è stato di circa il 10% dei risultati conseguiti complessivamente a livello nazionale. 

Dai controlli ai pescherecci in mare, allo sbarco del pesce ed alla prima vendita, si è passati a quelli sulla filiera commerciale, al fine di conseguire gli obiettivi di tutela delle specie ittiche e di sicurezza dei consumatori. Non solo località costiere. I controlli si sono spinti anche nell’entroterra regionale presso ingrossi, magazzini, negozi al dettaglio ed attività di ristorazione. 

All’isola d’Elba la Guardia Costiera ha elevato due sanzioni amministrative per un importo complessivo di 1.100 euro ad un pescatore sportivo, al quale è stato contestato l’esercizio abusivo della pesca professionale. Nei confronti dello stesso è stata posta sotto sequestro l’attrezzatura da pesca impiegata, una rete da posta tipo tramaglio lunga complessivamente circa 400 metri, ed il pescato ivi rinvenuto, tra cui alcuni esemplari di ippocampo, una specie a rischio estinzione, immediatamente liberati in mare ancora vivi.

Tag