QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 20°30° 
Domani 20°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 26 luglio 2016

Attualità martedì 01 marzo 2016 ore 20:53

Nuovo parcheggio a pagamento alle Ghiaie

La giunta comunale ha deciso di aprire all'uso pubblico il parcheggio degli impianti sportivi delle Ghiaie, lo gestirà la Cosimo de Medici

PORTOFERRAIO — L'amministrazione di Portoferraio ha adottato la proposta dell'assessore alla mobilità Adalberto Bertucci e del vice sindaco Roberto Marini che apre all'uso pubblico il parcheggio degli impianti sportivi delle Ghiaie.

La delibera, che ha in oggetto "Valorizzazione beni assegnati nell’ambito del federalismo demaniale, piazzale ex caserma Teseo Tesei (Impianti sportivi), affidamento gestione parcheggio alla società partecipata Cosimo de Medici srl", individua nell'area dietro la piscina la zona da adibire a parcheggio e determina di mettere i nuovi posti auto a pagamento affidandoli alla partecipata comunale.

"Dato atto che, come noto, durante la stagione turistica si registra una massiccia affluenza di utenza nella zona delle Ghiaie - si legge nel documento - in relazione alla specificità e notorietà della spiaggia, considerato che tale afflusso è massiccio e che limitato è lo spazio disponibile su sede stradale o aree limitrofe per la sosta di auto e motocicli e preso atto che questa affluenza determina, in relazione alle caratteristiche morfologiche dei luoghi, una disordinata presenza di automezzi lungo le viabilità di accesso ai vari luoghi con pregiudizio della sicurezza della circolazione e limiti alla accessibilità alle spiagge per i mezzi in servizio di emergenza (ambulanze, polizia, vigili del fuoco)

Viene rilevata l’urgenza di definire una situazione gestionale che consenta anche oltre ad una ordinata posizione dei mezzi in sosta, un controllo della zona per quanto la presenza del Commissariato PS e la caserma della Guardia di Finanza appaiono un primario deterrente per qualsivoglia utilizzazione impropria.

Verificata quindi la possibilità di realizzare un sistema ordinato di sosta senza ricorrere ad interventi significativi ed onerosi ovvero solo tramite disegno degli stalli e delle corsie di manovra, installazione di parcometri viene dato mandato al dirigente dell'Area 3 (Mauro Parigi) di verificare la congruità della proposta tariffaria che la società partecipata dovrà presentare con le disposizioni in essere per la gestione della sosta su aree pubbliche affidata tramite gara alla soc. Abaco spa".

Nota del redattore: Questo articolo va a sostituire e rettificare quello precedentemente pubblicato, come impone la deontologia professionale e l'onestà personale. Mi è stato insegnato che un giornale è tanto più serio quanto è pronto a ammettere il proprio errore (che se non si verifica è meglio e difatti questa è la prima rettifica che trovate su queste pagine). Il rapporto di mutuo rispetto che mi lega a chi quotidianamente (e sono tanti) apre questo sito rende l'ammissione un atto semplicemente dovuto. Occorre tuttavia rilevare come nell'atto comunale, anche prima integralmente riportato, non è indicata la zona del parcheggio ma si fa riferimento al piazzale del complesso Teseo Tesei che, come è noto, è quello indicato nel precedente articolo. Ciò non è una scusante ma un chiarimento parimenti dovuto.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag