QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 9° 
Domani 11°12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 18 dicembre 2017

Attualità giovedì 21 luglio 2016 ore 16:16

L'Elba differenzia di più, ecco i dati

La Società Elbana Servizi Ambientali rende noti i dati sulle raccolte dei rifiuti rilevate nel primo semestre 2016, aumento totale del 4,78%

PORTOFERRAIO — Dal confronto con lo stesso periodo del 2015 si evidenzia una crescita molto importante per tutti i comuni elbani che in generale passano da un +41,11% a un +45,88% facendo registrare un incremento del 4,78%.

La raccolta differenziata dei rifiuti è attuata ormai su tutto il territorio dell’isola, genericamente svolta attraverso conferimenti ai contenitori differenziati stradali, in alcuni comuni è già attiva invece la modalità di conferimento porta a porta, cioè senza uso di contenitori comuni. Su tutto il territorio elbano è prevista, ma in realtà ne usufruisce una percentuale ancora limitata di utenti, la raccolta dei rifiuti domiciliare per tutte le utenze non domestiche: ristoranti, bar, strutture ricettive e attività produttive in genere e, da quest’anno, l’esperienza della raccolta differenziata è stata attivata anche da alcuni grandi gruppi alberghieri, che hanno organizzato la vita delle strutture e dei lori ospiti con questa metodologia. 

In tutti i casi i numeri raggiunti sono ormai rassicuranti e confermano un trend in crescita. La medaglia d'oro nei primi sei mesi del 2016 va per distacco a Marciana che registra un aumento percentuale del 14,14% passando dal 42,54% al 56,68%, segue Capoliveri che dal 30,89% balza al 37,48% (+6,59%) mentre l'ultimo gradino del podio va a Rio Marina che passa da 38,07% a 43,20% (+5,13%). Seguono Marciana Marina con un aumento dello 3,43% (da 61,93% a 65,36% che ha in assoluto la percentuale più alta), Portoferraio con un +2,95% (da 44,23% a 47,18%), Campo nell'Elba con +1,89% (da 27,56% a 29,45%) e chiude Rio nell'Elba con l'unico risultato negativo registrando un -0,69% (da 42,53% a 41,84%).

ESA S.p.A. intende proseguire sulla strada della raccolta differenziata rendendola sempre più specialistica, mettendo a disposizione nuove tipologie di contenitori, tali da rendere sempre più facile i conferimenti da parte degli utenti e si sta preparando ad una nuova stagione di comunicazione che riguarderà i cittadini, le comunità, le scuole. Nello stesso tempo l’attenzione di ESA S.p.A. è incentrata sul miglioramento delle tariffe da sottoporre ai comuni elbani, che potranno consentire di premiare sia i cittadini che le attività virtuose, con la diminuzione delle tariffe di conferimento.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Sport

Attualità