QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 18°21° 
Domani 20°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 02 ottobre 2016

Politica martedì 05 gennaio 2016 ore 11:10

"Lavori con noi invece di cercare notorietà"

Il Pd elbano risponde al sindaco di Portoferraio che aveva attaccato nei giorni scorsi il neo commissario De Lauretis: "Riconosciuta la zona Elba"

PORTOFERRAIO — "Il sindaco Ferrari annovera nel suo comunicato sulla sanità, numerose criticità che si sono venute a creare negli anni e alcune più recenti come quella dei medici che non vogliono venire a lavorare sulla nostra isola".

Comincia così la risposta del Pd elbano al sindaco Mario Ferrari di Portoferraio dopo l'attacco che quest'ultimo aveva riservato al neo commissario dell'Asl, De Lauretis. 

"Ricordiamo a Ferrari - continua la nota - che recentemente la regione Toscana con l'articolo 145 inserito nella legge di riforma della sanità, ha approvato il distretto Elba riconoscendone le peculiarità insulari, un grande passo avanti che però rappresenta un punto di partenza di un lavoro appena in essere.

Adesso c'è da lavorare per costruire i contenuti di questo distretto e non lo si fa con gli articoli sui giornali che parlano del più e del meno ma partecipando attivamente anche in sede di conferenza zonale sulla sanità, condividendo con le altre amministrazioni i percorsi che vengono intrapresi per garantire un servizio sanitario adeguato alle nostre esigenze".

Il partito democratico poi bacchetta il primo cittadino: "Le uscite estemporanee servono solo a chi, invece di risolvere i problemi, vuole strumentalizzarli cercando di catturare l'attenzione mediatica con qualche titolo ad effetto, campare sulle polemiche senza dare un contributo fattivo, può essere efficace solo alla propria notorietà.

Invitiamo il sindaco a non isolarsi, a collaborare con le amministrazioni nelle sedi opportune, il Pd elbano farà la sua parte cercando di dare un contributo a questo processo di organizzazione del presidio insulare, stando sempre dalla parte dei cittadini e dialogando con l'istituzione regionale".

Tag