QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 12°13° 
Domani 11°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 03 dicembre 2016

Cronaca martedì 02 febbraio 2016 ore 19:05

La Prefettura cerca alberghi per i migranti

La Prefettura di Livorno ha emesso quattro bandi per l'affidamento in gestione degli immobili per la prima accoglienza ma si rivolge anche ai privati

PORTOFERRAIO — Prima accoglienza dei migranti, si muove anche la Prefettura di Livorno che, con un avviso di bando emesso nella giornata di oggi, si rivolge a associazioni e privati per gestire i flussi migratori in arrivo sulle coste italiane ogni giorno.

L'atto fa seguito a quanto annunciato nei mesi scorsi e riguarda, in parte, anche l'Elba perchè, se pure non insistono sul territorio isolano strutture pubbliche da dare in gestione, la Prefettura recepisce le indicazioni del Ministero dell'Interno e allarga la ricerca anche ai privati che vogliano mettere a disposizione strutture ricettive.

"Si rende noto che per fronteggiare - si legge nel documento - l'afflusso di cittadini stranieri che sta interessando il territorio nazionale, questa Prefettura, in ottemperanza ad analoghe direttive impartite in proposito dal Ministero dell 'Interno, ha avviato 4 procedure concorsuali finalizzate alla individuazione di più operatori economici ai quali affidare il servizio di prima accoglienza di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale e la gestione dei servizi connessi. 

Le procedure sono articolate in quattro bandi: 1 bando volto alla conclusione di un accordo quadro per l'individuazione di operatori in grado di fornire sia le strutture di accoglienza che la gestione dei servizi e 3 bandi volti ad individuare operatori quali gestore unico dei servizi di prima accoglienza su ciascuno dei 3 immobili, di cui 2 siti in Livomo ed 1 in Piombino, messi a disposizione da questa Prefettura. 

La partecipazione ai bandi di gara, il cui testo e consultabile sul sito istituzionale di questa Prefettura è consentita, oltre che ad operatori del privato sociale di comprovata esperienza, anche a strutture alberghiere purchè garantiscano i servizi necessari anche mediante la stipula di apposite convenzioni con enti e/o associazioni operanti nel settore dell' assistenza a cittadini immigrati".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag