QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 23°27° 
Domani 25°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 28 giugno 2017

Attualità sabato 15 aprile 2017 ore 15:39

Il Comune conferma i parcheggi costieri

Il piano dei parcheggi costieri a servizio delle spiagge portoferraiesi verrà riproposto ma l'amministrazione cerca soluzioni permanenti

PORTOFERRAIO — Con l'arrivo della prima ondata di turisti per il lungo periodo feriale che terminerà il 1° maggio torna d'attualità il problema dei parcheggi costieri a servizio delle spiagge.

Le aree di sosta a pagamento di proprietà privata autorizzate dall'amministrazione comunale la scorsa estate per ovviare al problema dei parcheggi lungo il bordo stradale che ponevano serie criticità al passaggio dei mezzi di soccorso furono nello scorso autunno al centro di numerose polemiche.

A partire dall'area di Capo Bianco fino al caso più spinoso che si rivelò essere quello dell'Acquaviva che venne sottoposto al sequestro da parte del Corpo Forestale e sul quale intervenne anche la Soprintendenza bacchettando l'amministrazione per e procedure di assegnazione adottate.

Il caso divenne poi politico con lo scontro tra giunta e Legambiente prima, e tra attuali ed ex amministratori poi.

Per la stagione che si appresta ad iniziare si va tuttavia verso una prima e parziale riconferma dello strumento usato: "Non vogliamo farci trovare impreparati - afferma il sindaco di Portoferraio, Mario Ferrari - e abbiamo avviato una prima ricognizione sulle aree interessate. L'intenzione è quella, per adesso, di confermare quanto fatto l'anno scorso dato che, per quanto ci riguarda, ha funzionato bene".

L'obiettivo a medio termine è tuttavia una diversa gestione del problema: "Stiamo studiando quale sia lo strumento urbanistico che consenta una soluzione definitiva - continua Ferrari - ma che tenga conto delle prerogative dei privati. I parcheggi sono essenziali per fornire un'offerta turistica appropriata, altrimenti è inutile investire in promozione".

Nel frattempo, indicativamente nel mese di maggio, verranno investite risorse per gli accessi pedonali alle spiagge: "Anche l'accesso agevole da parte dei pedoni rientra nell'offerta turistica e affronteremo preso il problema".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag