QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 9° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 19 febbraio 2018

Attualità venerdì 09 febbraio 2018 ore 19:48

Gruppo Onorato investe nel settore merci

In arrivo due nuovissime navi di costruzione tedesca, saranno i traghetti per i trasporto merci più grandi del Mediterraneo



PORTOFERRAIO — E’ una vera e propria rivoluzione quella che riguarda la flotta cargo della famiglia Onorato. Un cambiamento radicale del settore merci, che passo dopo passo sta prendendo sempre più forma con l’obiettivo di poter offrire ai clienti la flotta più nuova e all'avanguardia di tutto il Mediterraneo.

Nel 2018 sono in arrivo due navi di costruzione tedesca, già in fase di realizzazione nel cantiere di Flensburg, acquisite dalla famiglia Onorato, che saranno le ro-ro più grandi del Mediterraneo visto che saranno capaci di contenere fino a 310 semirimorchi e avranno una capacità di 4100 metri lineari ciascuna. La prima sarà varata a maggio ed entrerà in linea all'inizio dell’autunno, mentre la seconda sarà operativa entro la fine dell’anno.
Due nuovi ingressi grazie ai quali verrà potenziato ulteriormente il trasporto merci da e per Sardegna e Sicilia.

Navi nuove e a basso impatto ambientale, a conferma della grande attenzione che la famiglia Onorato riserva al rispetto e alla tutela dei mari e di tutto l’ambiente che ci circonda, garantendo un’importante riduzione delle emissioni con l’obiettivo di salvaguardare la nostra natura. E navi anche molto più efficienti e capienti di quelle che stanno andando a sostituire, con una capacità di trasporto addirittura di tre volte superiore, che andranno a coprire un network di collegamenti sempre più imponente, con tante partenze quotidiane per consentire una sempre più capillare rete di collegamenti tra i tanti porti serviti dal Gruppo.

Un vero e proprio programma industriale messo in atto che ha come obiettivo finale la totale sostituzione delle navi “classe espresso”, con altrettante unità composte tutte da nuove costruzioni, funzionali, di ultima generazione.
Navi moderne, in grado di assicurare il miglior servizio possibile agli autotrasportatori, con una velocità tale da poter migliorare e garantire la massima puntualità nelle consegne, questione di fondamentale importanza per il settore dell’autotrasporto, con il quale il Gruppo Onorato mantiene sempre un rapporto all'insegna del costante dialogo e della più totale condivisione.

“Continua la nostra politica di espansione commerciale, queste due nuove navi rappresentano una ulteriore conferma di voler investire sul comparto merci per le nostre Isole – afferma Alessandro Onorato –. Offrire un network completo, garantire grande capacità e veloci tempi di consegna vuol dire rendere sempre più competitive le aziende di trasporto, che potranno così continuare a svilupparsi e crescere insieme ai loro mercati di riferimento”.

Appena pochi giorni fa è stata presentata a Catania la ro-ro Giuseppe Lucchesi, lunga 193 metri e larga 26, di oltre 3.600 metri lineari, con una capacità di trasporto di 249 rimorchi, che avrà una programmazione calibrata sulle esigenze degli autotrasportatori sulla linea Genova-Livorno-Catania, inaugurata poco più di un anno fa e che col tempo sta riscuotendo sempre più successo tra gli autotrasportatori.

La decisione di continuare a investire in nuove navi da parte della famiglia Onorato ha sicuramente ricevuto una spinta dai numeri più che positivi raggiunti nel 2017: una crescita del 30% per quanto riguarda il traffico merci nella sola Sicilia, ma anche in Sardegna, regione che presenta un quadro concorrenziale molto più agguerrito, si registra un + 4%. Numeri significativi, che fanno ben sperare anche per il 2018, un anno che si prospetta ricco di investimenti e di sfide importanti.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Attualità