QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 23°27° 
Domani 25°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 28 giugno 2017

Politica martedì 18 aprile 2017 ore 09:56

Dubbi della minoranza sulla rotatoria a S.Giovanni

La minoranza consiliare analizza la progettazione della rotatoria a S.Giovanni: "Sembra l'ennesimo specchietto per le allodole"

PORTOFERRAIO — La giunta presieduta dal vice sindaco Marini ha confermato l’approvazione del progetto preliminare della rotatoria a San Giovanni, fatto nel 2009 dalla Provincia. 

Nella delibera si conferma la previsione degli stessi prezzi del 2009 (300mila euro), l’unica variazione consiste nel rilevare la necessità di limitare o escludere il ricorso ad espropri. 

"Già questo elemento - commenta la minoranza consiliare guidata da Cosetta Pellegrini - crediamo renda necessaria una variazione del progetto perché gli espropri ne erano parte sostanziale. Sicuramente la risposta sarà: ma è un progetto preliminare cui seguirà il progetto definitivo. 

È difficile però dare un senso alla riapprovazione di un preliminare che va completamente rivisto. Relativamente al finanziamento dell’opera, allegati alla delibera si trovano delle schede di partecipazione ad un bando regionale, per chiedere il finanziamento della medesima, ma la scheda nella quale dovevano essere inseriti i parametri qualificanti dell’opera stessa che avrebbero dovuto sostenere le ragioni del finanziamento, è vuota, non compilata se non dalla firma del dirigente che non offre però elementi di valutazione della bontà del progetto per il finanziamento regionale. 

Se poi andiamo a vedere il piano triennale delle opere pubbliche (2017-2018- 2019), della rotatoria di San Giovanni non c’è alcuna traccia, mentre doveva essere assolutamente inserita nel piano stesso. 

Il dubbio è che questa rotatoria la cui progettazione esecutiva dovrebbe essere conclusa nel giugno 2017, con inizio lavori entro il 31 dicembre dello stesso anno e conclusione entro il 31 dicembre 2018, non prevista nel piano delle opere e non finanziata, sia un tentativo di apparire operativi e presenti sul territorio, ma al momento le uniche opere concluse sono quelle fatte e finanziate dal altri (vedi rotonde e sistemazione area portuale da parte dell’Autorità Portuale), insomma l’ennesimo specchietto per le allodole".

Tag