QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 11°12° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 17 dicembre 2017

Attualità venerdì 13 ottobre 2017 ore 11:07

Differenziata, nessun comune elbano fra i virtuosi

lo screenshot del sito con i dati della raccolta differenziata

Pubblicati dalla Regione i dati relativi alla certificazione delle raccolte differenziate riferiti al 2016. Le percentuali e il caso Porto Azzurro

PORTOFERRAIO — Nessun comune dell'isola d'Elba fra i 71 comuni virtuosi che superano ad oggi la fatidica soglia del 65% di raccolta differenziata. E' quanto scaturisce da un comunicato di Toscana Notizie, che ha pubblicato i dati relativi alla certificazione delle raccolte differenziate riferiti al 2016.

L'isola d'Elba, come è noto, nella gestione dei rifiuti fa parte dell'ATO (ambito territoriale ottimale) Toscana Costa , che riunisce ben 101 comuni ed ha una media del 54,9% di raccolta differenziata, addirittura superiore alla media regionale che è del 50,99%.

Purtroppo non è il caso di fare trionfalismi, visto che nessuno degli ATO ha superato l'obiettivo del 65 per cento di raccolta differenziata, stabilito dalla norma nazionale per il 2012. Men che meno si può compiacersi per i risultati dell'isola d'Elba, anche se nell'ultimo periodo ci sono stati sensibili miglioramenti grazie all'introduzione della raccolta differenziata porta a porta anche nei comuni di Portoferraio e Capoliveri.

Come si può rilevare dal sito www.raccoltadifferenziataisoladelba.it, realizzato da Esa che è il gestore del ciclo dei rifiuti per sette degli otto comuni dell'isola d'Elba, il miglior dato di raccolta differenziata arriva dal comune di Marciana, che ha un buon 61,16%, seguita da Marciana Marina (58,93%) e Capoliveri (58,85%). Dopo questi tre comuni, che sono gli unici sopra la soglia del 50% di raccolta differenziata, troviamo Portoferraio (46,68%), Rio Marina (44.02%), Rio nell'Elba (34,44%) e Campo Elba (32,20%), per una percentuale media di sette comuni su otto che ad oggi è del 47,99%.

Una situazione su cui c'è ancora evidentemente molto da lavorare, e che avrebbe a livello comprensoriale numeri percentuali ancora peggiori aggiungendo il dato di Porto Azzurro, che come è noto è l'unico comune elbano ancora fuori dalla gestione Esa. Oggi il sito www.raccoltadifferenziataisoladelba.it non riporta il dato della raccolta differenziata di Porto Azzurro, mentre in occasione del nostro ultimo rilevamento, fatto il 29 agosto scorso, veniva riportato un 18,52% che porterebbe la media elbana al 44,30%.

Fabio Cecchi
© Riproduzione riservata

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca