QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 16°18° 
Domani 13°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 26 aprile 2018

Attualità sabato 14 aprile 2018 ore 15:41

"Bene il documento della Conferenza dei Sindaci"

L'analisi del sindacato UIL: "Affrontare ora l'estate e mettere in campo nuovi strumenti contrattuali per garantire la continuità assistenziale".



PORTOFERRAIO — In questi giorni la Uilfpl si è mobilitata per sostenere la radiologia Elbana ridotta ad un solo medico. "Lo abbiamo fatto - si legge nel comunicato firmato da Paolo Camelli -  insieme ad un altro sindacato,l'Anaoo.  Abbiamo posto all'Azienda un tema secondo noi centrale per il presente ed il futuro dell'Elba; La Sanità Elba ed il suo buon funzionamento è un problema dell'intera Azienda e della Regione. Tradotto: i necessari sostegni in termini di personale e di risorse finanziarie deve avvenire mediante provvedimenti adottati dall'Azienda e sostenuti dalla Regione. Cosi da oggi tutti i medici Radiologi della Asl Nord Ovest saranno coinvolti per consentire la normale copertura dei turni nella Radiologia di Piombino in attesa che dal Concorso riservato all'Elba si possa stabilmente avere l'organico necessario. E' la prima volta che ciò avviene a seguito di un accordo sindacale voluto con determinazione dalla Uilfpl in coerenza con la nostra idea di sanità Elbana e con quanto a suo tempo condiviso con la stessa Conferenza dei Sindaci Elbani. Il documento dei Sindaci Elbani afferma due principi che abbiamo condiviso: a) l'Elba deve avere adeguati servizi stabilmente erogati ai cittadini con personale strutturato: tra questi servizi le priorità sono Radiologia,Pronto Soccorso,Medicina,Chirurgia,Punto Nascita,Dialisi,Ambulatori specialistici,Servizi domiciliari,cure intermedie,carcere; b) tutte le strutture aziendali da Massa Carrara a Piombino,passando da Viareggio,Lucca,Pontedera,Livorno,Cecina,saranno impegnate a fornire i supporti necessari in caso di criticità del personale; Per questo abbiamo voluto e sottoscritto un primo accordo che sancisce proprio questo principio che sostanzia il valore della rete. Al momento sono circa 30 turni/mese che i Medici Radiologi Aziendali copriranno all'Elba; Nei prossimi giorni torneremo in Azienda per parlare di Pronto Soccorso e dei necessari rinforzi estivi. Ma parleremo anche di personale infermieristico ed Oss carente in ospedale e nel territorio. Parleremo anche di Chirurgia che nel 2017 ha fatto un ottimo lavoro giungendo a oltre 700 interventi compreso ortopedia,tornando cosi ai migliori livelli Elbani. Parleremo di Chirurgia intanto per sfatare una bufala che qualcuno interessato solo a fare polemica ha diffuso in questi giorni; La Chirurgia Elbana non sarà ridotta e la temporanea carenza di chirurghi sarà sostenuta proprio dai chirurghi di Piombino e di tutta l'Azienda che non costringeranno altri Elbani alla mobilità. L'Azienda si è impegnata ad anticipare un nuovo concorso per coprire i buchi derivanti da prossimi pensionamenti;In questo percorso di contrattazione la Uilfpl ha proposto un rafforzamento delle risorse da dedicare al Progetto Elba; Da 400 mila euro a 700 mila euro per il 2018/2019 anche questi finanziati con il concorso di tutti i dipendenti della Asl Nord Ovest. Si perchè,non tutti lo sanno,ma il progetto Elba viene finanziato dai fondi contrattuali della Dirigenza Medica e del Comparto ovvero da soldi di proprietà di tutti i dipendenti. Ora noi chiediamo alla Regione e alla Asl una dimostrazione di responsabilità e coerenza, Per ogni euro che ci mettono i lavoratori della Asl un altro euro ce lo metta la Regione e l'Azienda. Avremo cosi un fondo strutturato nel tempo e con la capienza necessaria per affrontare le criticità Elbane e garantire i cittadini sulla continuità dei servizi. Inoltre la UILFPL ha proposto alla Regione e all'Azienda di creare un vero fondo di sostegno alla stabilità del personale che tramite concorso o mobilità possono trasferirsi all'Elba almeno per 3/5 anni. In sostanza un bonus oltre la normale retribuzione in grado di sostenere i costi che un Dipendente deve affrontare per il proprio trasferimento. Ogni anno sono circa 20 i posti di lavoro che si rendono vacanti per dipendenti della Dirigenza e/o del Comparto. Un fondo di 150mila euro/anno è quello che serve per dare un vero e stabile sostegno a chi si rende disponibile a trasferirsi all'Elba. Per la Uilfpl questo sarà il vero salto di qualità da compiere per dare all'Elba stabilità di personale e continuità assistenziale. Quindi niente riduzioni e/o chiusure ma  - conclude la nota di Paolo Camelli - azioni di sostegno alla crescita che la Sanità Elbana può e deve fare".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Sport

Sport