QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 18°19° 
Domani 20°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 19 ottobre 2017

Attualità martedì 28 aprile 2015 ore 17:08

Parco, nella terna uno è indagato dalla Finanza

Il direttivo del Parco ha scelto i tre nomi da mandare al Ministero per la carica di direttore, ma uno dei candidati è indagato dalla Finanza

PORTOFERRAIO — Il Consiglio direttivo del Parco dell'Arcipelago si è riunito questa mattina per stilare la terna di nomi da mandare al Ministero dell'Ambiente per rinnovare la carica di direttore.

All'unanimità i nomi scelti sono stati: l'attuale direttore Franca Zanichelli, Maurizio Burlando, ex direttore del Parco regionale del Beigua in Liguria e Sergio Paglialunga, ex direttore del Parco Nazionale di San Rossore, Migliarino e Massaciuccoli.

Tre professionisti dal curriculum vitae ricco di esperienze ma sull'ultimo nome aleggia l'ombra della magistratura. Paglialunga infatti è tutt'oggi indagato, insieme ad altre sei persone, dalla Guardia di Finanza pisana per truffa, peculato, abuso d’ufficio e falso ideologico.

Le indagini, guidate dal colonnello Giuseppe Dell’Anna del nucleo di polizia tributaria e coordinate dal sostituto procuratore Flavia Alemi, sono cominciate a fine 2013 e riguardano presunte irregolarità, notate dal collegio dei revisori dei conti e segnalate agli attuali vertici del Parco, non sono ancora concluse dato che a tutt'oggi non sono noti formali addebiti per Paglialunga.

Giampiero Sammuri, presidente del Parco, commenta così la scelta dei nomi: "Il consiglio direttivo ha compiuto una scelta unanime che condivido in pieno dato che l'ho proposta. I curriculum dei candidati parlano per loro e la vicenda di Paglialunga mi era nota ma non sono state formulate accuse: essere indagati non vuol dire molto, un dirigente pubblico può esserlo per una sciocchezza che si rivela poi infondata".

La palla ora passa al ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti  che tuttavia non ha un termine entro il quale far sapere il nome, e i precedenti non fanno pensare ad una rapida conclusione: ci sono terne, dicono dal Parco, che giacciono a Roma da mesi.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità