QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 23°25° 
Domani 24°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 24 giugno 2017

Politica domenica 13 novembre 2016 ore 20:04

Il sindaco elbano che ha gabbato Renzi

Nella lettera che il premier ha inviato agli italiani all'estero viene indicato un sito inesistente, Barbetti registra il dominio e fa propaganda per il NO

CAPOLIVERI — Cos'è il genio, si chiedeva il Perozzi di Amici miei, commentando uno scherzo portato avanti, all'improvviso, dal Necchi. È fantasia, intuizione, decisione e velocità d'esecuzione, si rispondeva.

E l'ambientazione di questa vicenda potrebbe essere tratta dalla penna degli sceneggiatori del famoso film se non fosse che la faccenda è tremendamente seria e coinvolge il fatto politico che da mesi sta dominando la politica nazionale, vale a dire il referendum sulla riforma costituzionale.

L'ultimo atto in ordine di tempo della campagna elettorale referendaria si è incentrato sulla lettera che i promotori del referendum hanno mandato, a nome del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, agli italiani residenti all'estero. Mossa che ha sollevato ondate di polemiche dal variegato fronte del NO ai livelli più alti.

Nessuno si è però accorto che nella missiva, dove veniva indicato il sito al quale gli interessati avrebbero potuto informarsi sulle ragioni per cui votare SI il prossimo 4 dicembre, l'indirizzo è stato stampato in maniera errata. La lettera infatti riporta l'indirizzo www.bastausi.it dove è evidente l'errore di battitura.

Nessuno a parte il sindaco di Capoliveri, Ruggero Barbetti. Che, incidentalmente, è anche il coordinatore regionale del gruppo Costituzione Bene Comune, legato alla fondazione di Altero Matteoli, e che è schierato in maniera decisa con il NO al referendum.

Il sindaco Barbetti ha allora immediatamente registrato l'indirizzo stampato nella lettera "governativa" e ha reindirizzato gli accessi verso il sito che fa campagna per il NO.

Facendo un controllo si vede infatti che l'11 novembre, alle 11.30, è stato registrato il dominio bastausi.it e che il titolare risulta essere Ruggero Barbetti, residente in Loc. Badisugarello 29 a Capoliveri.

Ecco quindi che dall'Elba potrebbe essere arrivata la mossa che potrà spostare gli equilibri del referendum, o quanto meno vanificato il grande sforzo che la campagna per il SI ha fatto per raggiungere i milioni di italiani residenti all'estero.

Una mossa che a Matteo Renzi da Rignano, conterraneo del conte Mascetti & Co., non potrà non strappare almeno un sorriso.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag