QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 25°29° 
Domani 21°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 23 luglio 2016

Attualità mercoledì 27 gennaio 2016 ore 11:32

Il Comune sospende la Gestione Associata

La giunta Barbetti dà mandato di sospendere i pagamenti ma adotterà un proprio regolamento sul contributo di sbarco. Resta il prelievo di 1,50 euro

CAPOLIVERI — In attesa che si ricomponga la rottura con Portoferraio e che gli altri sindaci trovino una mediazione con Ferrari, la giunta capoliverese si porta avanti con il lavoro e, come preannunciato dal sindaco Barbetti, congela gli atti della Gestione Associata. Una decisione presa per tutelare l'ente che correva il rischio di avere somme incassate non giustificate e configurare una situazione di danno erariale.

Così, con una convocazione straordinaria del consiglio comunale per domani pomeriggio, verrà approvato anche il nuovo regolamento del contributo di sbarco che sarà tenuto prudenzialmente al livello dell'estinta tassa di sbarco, cioè 1,50 euro che le compagnie continueranno a prelevare e che finiranno nelle casse della Gestione Associata tramite il suo comune capofila, appunto Capoliveri.

E' una situazione provvisoria che tiene lo status quo almeno sotto il profilo contabile e amministrativo ma che dovrà essere sbloccata al più presto dato che il primo di febbraio entra in vigore ufficialmente il contributo di sbarco e ancora le amministrazioni comunali sono ben lontane dal trovare un accordo su quanto esigere e su come dividere gli introiti con il serio rischio, all'orizzonte, che salti il tavolo della Gestione Associata e che ognuno provveda per sè con l'imposta di soggiorno.

"Il contributo di sbarco - si legge nel nuovo regolamento che verrà approvato da Capoliveri - deve essere istituito da tutti i Comuni elbani con delibera dei rispettivi Consigli comunali. Il contributo decorre dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno. Per l’anno 2016 la decorrenza è fissata dal 02/02/2016 e l’importo è determinato in € 1,50. 

Ogni modifica relativa al periodo annuale di vigenza o all’importo del contributo deve essere deliberata, su proposta della Consulta dei Sindaci, dai Consigli comunali dei Comuni elbani. Il Comune di Capoliveri, al quale sono stati conferiti il potere di accertamento e di riscossione del contributo mediante l’approvazione da parte dei comuni elbani della convenzione relativa alla gestione associata del turismo, provvede a gestire il contributo e provvede, altresì, a nominare il Funzionario Responsabile Unico del contributo in oggetto".

Nel regolamento si fa riferimento ai soggetti destinatari, cioè chi dovrà pagare il contributo: "Il contributo di sbarco è corrisposto da ogni persona fisica, salvo le esenzioni previste che arrivi nell'Isola d’Elba utilizzando i Vettori Aeronavali".

Le eccezioni: sono esenti dal pagamento del contributo di sbarco i residenti, i nativi elbani, i lavoratori pendolari (muniti di dichiarazione del datore di lavoro e/o abbonamento) e gli studenti pendolari (muniti di certificazione rilasciata dall’istituto scolastico e/o universitario), i bambini in età di esenzione dal pagamento del biglietto; gli accompagnatori ufficiali e i componenti delle squadre di società sportive impegnate in gare di campionati dilettantistici. 

Sono altresì esenti dal pagamento del contributo di sbarco i soggetti disabili i quali devono appartenere ad una delle categorie qui di seguito elencate a titolo esemplificativo ma non esaustivo: sussistenza di condizioni di handicap grave, assegnazione di indennità di accompagnamento, essere non vedente o sordomuto oppure avere un residuo di vista inferiore ad un ventesimo in entrambi gli occhi anche con correzione risultante dal verbale di invalidità, avere subito delle pluriamputazioni risultanti dal verbale di invalidità".

Finalità: "Il gettito del contributo è destinato a finanziare interventi di raccolta e di smaltimento dei rifiuti, gli interventi di recupero e salvaguardia ambientale nonché interventi in materia di turismo, cultura, polizia locale e mobilità".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag