QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 18°34° 
Domani 17°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 28 luglio 2016

Cronaca martedì 19 gennaio 2016 ore 09:49

Coop chiusa per l'ordinanza del sindaco

L'Incoop di Capoliveri è rimasto chiuso per un giorno a causa del divieto di transito dei mezzi pesanti, riapre oggi dopo l'incontro con il sindaco

CAPOLIVERI — Lunedì 18 gennaio l’InCoop di Capoliveri di via Mazzini è rimasto chiuso per l’impossibilità di rifornirlo come conseguenza dell’applicazione di un’ordinanza del Comune sul transito nel centro storico di mezzi superiori ai 35 quintali. Un giorno di protesta di dipendenti e soci contro l'ordinanza emessa dal sindaco Barbetti e che ha portato, nei giorni scorsi, alle dimissioni del consigliere di minoranza Baldetti.

Il caso tuttavia dovrebbe essere rientrato dato che già oggi le vendite sono riprese e una delegazione di maestranze ha incontrato il sindaco di Capoliveri "per cercare - spiegano in una nota i responsabili - una soluzione condivisa e di reciproca soddisfazione che consenta la riapertura definitiva del punto vendita".

Incontro previsto per mercoledì 20 o giovedì 21 gennaio. Nel frattempo non sono mancate le reazioni politiche: "In ordine al problema creatosi a Capoliveri - scrive infatti Mario Pintore di Sel - con il provvedimento dell'amministrazione comunale che vieta il transito, anche temporaneo, dei mezzi pesanti nel centro storico capoliverese, ed alla conseguente impossibilità da parte della COOP di effettuare i necessari rifornimenti al suo punto vendita situato in via Mazzini , con la chiusura dell'attività che si profila il circolo dell'Elba di Sinistra Ecologia è Libertà, tenuto conto che la definitiva chiusura di quell'esercizio comporterebbe un grave disagio, specie per la popolazione più anziana ed i non automuniti residenti nel centro storico, per i quali non è comunque agevole raggiungere la nuova area commerciale del paese, esprime preoccupazione anche per le possibili negative ricadute occupazionali.

Si ricorda altresì che in una occasione precedente, quando ugualmente si paventò la chiusura del negozio, moltissimi cittadini firmarono un documento in cui si esprimeva contrarietà alla cessazione di una attività tanto socialmente utile. Chiediamo all'amministrazione comunale capoliverese ed alla COOP Toscana Lazio di concordare la stesura di una variazione alla normativa assunta, tale da consentire la continuità della permanenza in funzionamento del negozio di che trattasi".

Tag