QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 12°13° 
Domani 11°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 03 dicembre 2016

Attualità sabato 05 marzo 2016 ore 10:22

La Regione approva l'allungamento della pista

Positivo l'incontro a Firenze per l'aeroporto elbano, passa la variante al piano di fabbricazione. I lavori cominceranno dopo l'estate

CAMPO NELL'ELBA — E' stato un passaggio fondamentale quello superato a pieni voti ieri in Regione per il futuro dell'aeroporto elbano. Si doveva infatti portare a casa l'ok alla variante urbanistica che dà il via all'allungamento della pista e per farlo è partito il sindaco Lorenzo Lambardi in prima persona.

Missione compiuta e strada adesso un po' più in discesa. "Oggi è una bella giornata per l'aeroporto elbano - annuncia il primo cittadino - in Conferenza di Copianificazione presso la Regione Toscana abbiamo dato il via libera all'adozione della variante per il potenziamento della pista e della struttura. Adesso avanti spediti in Consiglio Comunale".

L'iter che attende ora il progetto è quello di un passaggio in consiglio comunale con i rilievi apportati dalla Regione (che tuttavia non ci sono stati, quindi si voterà sul testo preparato dal Comune stesso), dopodichè si dovranno attendere i 60 giorni di pubblicazione per l'accoglimento delle osservazioni e un nuovo passaggio in consiglio per l'approvazione definitiva.

Dal punto di vista urbanistico era quello di ieri il collo dell'imbuto amministrativo, ora il percorso dovrebbe essere in discesa. La palla passerà poi in mano a Alatoscana, la società partecipata dalla Regione che gestisce lo scalo elbano, che pubblicherà il bando per l'affidamento dei lavori previsti a questo punto nel prossimo inverno con l'obiettivo dichiarato di essere pronti per la prossima estate.

L'allungamento della pista è ormai una condizione di sopravvivenza per l'aeroporto dell'Elba: le compagnie aeree sono ormai quasi tutte dotate di vettori che hanno bisogno di un maggiore spazio di atterraggio e la maggiore capacità di trasporto passeggeri è ritenuta fondamentale per lo sviluppo del collegamento aereo.

Per fare questo il Comune deve procedere alle "opere di completamento ed adeguamento normativo della pista e della stazione aeroportuale - si legge nella variante - ai fini del potenziamento della infrastruttura presente sul territorio, della sicurezza dello scalo e dei servizi ai passeggeri anche per non incorrere in limitazioni che potrebbero provocare una riduzione di richieste di scalo da parte dei vettori aerei, con ripercussioni negative sull'intera economia dell'isola".

Il progetto di Alatoscana prevede l'ampliamento della pista e alcune opere accessorie a servizio della stazione aeroportuale come l'ampliamento del parcheggio antistante l'aeroporto. Da qui la necessità di procedere "allo spostamento della strada comunale della Bonalaccia lungo il perimetro dell'aeroporto con l'acquisizione dei terreni a nord del sedime aeroportuale, nonché la deviazione (a cura dell'Ufficio tecnico del Genio Civile Regionale) di un breve tratto del fosso de La Pila, mediante la realizzazione di arginature onde eliminare le interferenze aeronautiche e permettere l'ampliamento delle superfici di sicurezza per la navigazione aerea, rispetto allo stato attuale".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag