QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 14°16° 
Domani 14°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 27 aprile 2017

Cronaca mercoledì 12 ottobre 2016 ore 12:22

Bambini senza sala per i compleanni

La sala polifuzionale di La Pila, tradizionalmente concessa per le feste di compleanno, rimane chiusa. Il Comune al lavoro per la riapertura

CAMPO NELL'ELBA — L'autunno, lo sanno bene i genitori, è tempo di compleanni. Tradizionalmente a Marina di Campo il luogo deputato al ritrovo di festeggiato e amici è la sala polifuzionale di La Pila, uno spazio attrezzato a capiente quanto basta per imbastire un pomeriggio di ritrovo e comunità, soprattutto fra i giovani.

Il tacito accordo che vigeva fra i genitori e le amministrazioni che hanno inaugurato, e poi proseguito, l'usanza di concedere lo spazio pubblico per le feste (prima amministrazione Segnini, poi Lambardi) era però quello di far seguire ai divertimenti le pulizie, così da lasciare la sala in buone condizioni per gli altri usufruitori.

Una patto silente che si è interrotto con il commissariamento del Comune e la conseguente mancanza di una guida politica che autorizzasse l'utilizzo dello spazio. Il regolamento per la concessione degli spazi pubblici del comune, infatti, risale al 1998 e non prevede l'assegnazione a privati per questo tipo di attività.

Tuttavia, e agendo in deroga e con l'assunzione in proprio delle responsabilità in caso di infortunio di uno dei partecipanti, i sindaci acconsentivano all'utilizzo per ragioni evidentemente sociali: la sala è stata ristrutturata di recente, a Marina di Campo come negli altri comuni elbani gli spazi di aggregazione giovanile scarseggiano e il costo per la collettività era ampiamente bilanciato dalla creazione di occasioni di incontro e condivisione.

Ora, complice il commissariamento, manca chi si assuma questa responsabilità derogando al regolamento comunale. L'indisponibilità della sala ha allarmato molti genitori che si sono fatti sentire in municipio ottenendo un significativo passo in avanti verso l'apertura.

Un tecnico del Comune verrà infatti inviato nei prossimi giorni a verificare che nella sala siano presenti tutte le certificazioni necessarie all'utilizzo pubblico e che siano aggiornate con le normative vigenti, dopo di che si potrebbe procedere a una modifica del regolamento che appare ormai datato oppure alla concessione previa firma di un adulto di una liberatoria al momento della richiesta della sala. 

La questione è già stata fatta presente al commissario Parascandola che prenderà una decisione in merito nei prossimi giorni coordinandosi con il personale amministrativo del Comune.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag